Miccoli, il bomber grande e dannato che cadde dal paradiso cercando di essere Maradona

Miccoli, il bomber grande e dannato che cadde dal paradiso cercando di essere Maradona
La Repubblica SPORT

Miccoli, il bomber grande e dannato che cadde dal paradiso cercando di essere Maradona di Massimo Norrito. (palazzotto). Una fine ingloriosa della storia palermitana del capitano rosanaro.

Uomo e calciatore: tanto bravo il secondo, tanto discutibile il primo

(La Repubblica)

Ne parlano anche altri media

Scinde l'uomo dalle imprese compiute l'attore, scrittore e tifoso del Palermo Davide Enia a proposito di Fabrizio Miccoli. Sulla valutazione del calciatore possiamo parlare a lungo, ma se sconfiniamo nel territorio del processo prima di dire qualunque cosa andrebbero lette e studiate le carte" (La Repubblica)

Andrea Scanzi, noto giornalista de Il Fatto Quotidiano, ha fatto un focus sulla vicenda giudiziaria che ha colpito l'ex calciatore del Palermo, Fabrizio Miccoli. Gli auguro, una volta uscito, di imparare dai propri errori e di ripartire", ha aggiunto Scanzi (AreaNapoli.it)

Rimase soprattutto quella macchia orribile, indelebile delle frasi rivolte a Giovanni Falcone n questa giornata, che segna una cesura profondissima tra il prima e il dopo, Fabrizio Miccoli si è costituito spontaneamente nel carcere di Rovigo, dopo essere stato condannato in via definitiva a tre anni e sei mesi di reclusione con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. (Virgilio Sport)

Il compagno Miccoli: dagli insulti a Falcone alla condanna per metodo mafioso

Leggi anche > Maradona, Napoli ricorda il Pibe de Oro con una statua. «È rammaricato e rattristato. Si aprono le porte del carcere per Fabrizio Miccoli. (Leggo.it)

L’avvocato spiega il motivo. Miccoli si è presentato al carcere di Rovigo per scontare la pena a tre anni e mezzo dopo la condanna ricevuta per il reato di estorsione aggravata dal metomo mafioso. Non dalla famiglia, che andrà a trovarlo tutte le volte che sarà possibile» (Juventus News 24)

La dichiarazione faceva parte di una conversazione telefonica (intercettata) sempre con Mauro Lauricella, che sta attualmente scontando una pena di 7 anni di carcere Roma, 25 nov – Ieri la Cassazione ha confermato in via definitiva la condanna a 3 anni e 6 di carcere per Fabrizio Miccoli. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr