Vaccini spray o cerotto: gli esperti puntano su formati più agili contro le varianti Covid

Vaccini spray o cerotto: gli esperti puntano su formati più agili contro le varianti Covid
Giornale di Sicilia INTERNO

Secondo Capua si tratta di scegliere oggi cosa fare per la salute mondiale: «in futuro vogliamo investire sul potenziamento dei virus o dei vaccini?».

Vaccini in formato spray o cerotto: gli esperti parlano della necessità di puntare su vaccini più agili per contrastare la diffusione della pandemia da coronavirus e in particolare, le mutazioni del virus.

«Si tratta solo di pensarci bene e scegliere - sottolinea Capua - perchè questo dibattito plasmerà il futuro delle nostre società e proprio per questo motivo al tavolo ci devono stare tutti. (Giornale di Sicilia)

Su altri media

"Questo dibattito plasmerà il futuro delle nostre società e proprio per questo motivo al tavolo ci devono stare tutti", ha scritto ieri Ilaria Capua sul Corriere Quella di Ilaria Capua, la virologa dell’Università della Florida, che mette sotto accusa la "catena del freddo". (ilGiornale.it)

Adnkronos. "Bassetti mi dice di fare il vaccino a mia mamma che domani compie cent'anni? Il giornalista spiega di non avere intenzione di farsi inoculare il vaccino (Yahoo Notizie)

E la domanda che si pone spontanea è: vogliamo trovarci fra un decennio con migliaia di laboratori che sviluppano potenziali virus rafforzati? Più contagiosi o più letali che rappresentano un rischio per l’umanità anche soltanto in quanto esistenti?» ha domandato Capua (Silenzi e Falsità)

Coronavirus nato in un laboratorio in Cina? per la Capua “è plausibile”

Ecco il video dell’intervento al Senato:. L’articolo su Il Corriere a firma Ilaria Capua risale al 5 aprile 2021, ecco la parte riportata nel post di Salvini:. Analisi. Partiamo dall’affermazione di Matteo Salvini in cui il segretario della Lega afferma di aver «ipotizzato» quale sia stata l’origine del virus. (Open)

Le parole della virologa al Corriere della Sera. Ilaria Capua intervistata dal Corriere della Sera. L’esperta ha aggiunto: «Se l’OMS, oltre un anno dopo il fatto, decide di spedire un gruppo di esperti in Cina per cercare di stabilire che cosa è successo, un motivo c’è» (BlogSicilia.it)

“Ci vuole una strategia che si basi sull’abbandono (finalmente) della catena del freddo per conservare, distribuire e somministrare i vaccini. Ilaria Capua lascia intendere quanto da tempo si sospetta, ovvero la produzione (volontaria o involontaria) del virus Covid-19 in laboratorio. (Filodiritto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr