Al via un'azione legale contro Google per pubblicità ingannevole su Stadia

Al via un'azione legale contro Google per pubblicità ingannevole su Stadia
IGN Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Fioccano le azioni legali contro le aziende che cercando di operare nell'industria dei videogiochi: dopo la recente class action nei confronti di Sony, nel mirino dei legali è adesso finita Google per "pubblicità ingannevole" in merito alle prestazioni di Google Stadia.

In parole povere i legali affermano che Google avrebbe violanto le leggi americane sulla protezione dei consumatori con annunci non corrispondenti alle reali prestazioni del servizio

Come riportato dalla redazione di Comicbook, infatti, i documenti puntano su "affermazioni false e fuorvianti" sulle effettive performance di Stadia. (IGN Italia)

Su altri giornali

Il team di sviluppo interno a Google Stadia è stato liquidato, ora i giocatori lamentano non vi sia nessuno che si prenda carico dei bug. Verosimilmente la cosa sarebbe caduta in seno a Typhoon Studios, ma la dissoluzione del team ha evidentemente creato un cortocircuito gestionale che ha confuso i portavoce di Google (e forse Google stessa) (Lega Nerd)

id Software, sviluppatrice del nuovo DOOM Eternal, è stata definita una complice degli inganni, diffondendo delle false informazioni riguardanti la risoluzione della versione Stadia del suo sparatutto. (NewsDigitali)

E’ partita la class-action dei consumatori nei confronti di Google e della sua console di videogiochi in streaming, Stadia. Secondo quanto pubblicizzato da Big la propria stazione di gioco dovrebbe permettere ai giochi di girare in 4K e 60 frame al secondo, ma in realtà sono diversi i giochi che subiscono un “downscale”. (Computer Magazine)

Google Stadia, parte la Class Action contro il finto 4K

Una decisione che aveva portato il colosso statunitense ad esporsi per tranquillizzare la propria utenza, assicurando l’arrivo di tanti giochi sulla propria piattaforma. Le accuse sarebbero molto gravi: nella class action viene infatti sottolineato che Google ha ingannato la community per «generare maggiori entrate», il che sarebbe una violazione delle leggi sulla tutela dei consumatori. (Spaziogames.it)

PAC-Man Mega Tunnel Battle è invece una divertente esperienza multigiocatore simultanea che permette di prendere parte a partite da 64 giocatori Check out our blog for all the details: https://t.co/Un3lwGNoZH pic. (Spaziogames.it)

Dopo la chiusura degli studi first party, il servizio di gaming via streaming della grande G si ritrova immischiata in una class action, inizialmente presentata lo scorso Ottobre e ripescata dalla corte federale di New York. (Parliamo di Videogiochi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr