Congo, attacco a convoglio Onu: uccisi ambasciatore italiano e un carabiniere

Congo, attacco a convoglio Onu: uccisi ambasciatore italiano e un carabiniere
Rai News INTERNO

Dolore per la morte dell'ambasciatore Luca Attanasio e di un carabiniere.

E' accaduto vicino alla città di Kanyamahoro Congo, attacco a convoglio Onu: uccisi ambasciatore italiano e un carabiniere La vettura faceva padre di un convoglio che comprendeva anche il Capo Delegazione Ue.

Nell'attacco sono morti l'ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere che era nel convoglio con il diplomatico. (Rai News)

Ne parlano anche altri giornali

- concludeva l'ambasciatore Attanasio - Qualcuno si stupisce di questa scelta, soprattutto per i rischi che comporta, ma è nostro dovere dare l'esempio». Leggi anche: Attaccato un convoglio Onu in Congo, uccisi l’ambasciatore italiano e un carabiniere durante un tentativo di sequestro. (La Stampa)

E mentre la pattuglia dell'Istituto congolese ha rispoto al fuoco, gli aggressori hanno ucciso l'ambasciatore e il carabiniere di scorta. L’ambassadeur d’Itaie Luca Attanasio qui faisait partie du convoi, a été blessé (Il Mattino)

Il convoglio Onu di cui facevano parte è stato attaccato all'arma leggera nei dintorni di Goma. Il luogo dell'attacco. L'ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci sono rimasti uccisi durante un attentato in Congo (Quotidiano.net)

Congo, il sindaco della città natale di Iacovacci: “E’ un eroe per la comunità”

Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta di Goma uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. (ilGiornale.it)

Anche il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha ribadito il cordoglio, condannando l'attacco contro il convoglio delle Nazioni Unite in cui è stato ucciso Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci (ilGiornale.it)

Così il sindaco di Sonnino, in provincia di Latina, Luciano De Angelis. “Credo che il dolore della famiglia sia straziante, morire in servizio in questo modo penso sia un atto eroico importante – ha aggiunto De Angelis, raggiunto al telefono da LaPresse – Vittorio rappresenta Sonnino” (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr