Crema, donna si dà fuoco in un campo: i passanti riprendono la scena con gli smartphone

Crema, donna si dà fuoco in un campo: i passanti riprendono la scena con gli smartphone
Yeslife Yeslife (Interno)

Leggi anche —> Tommy muore schiacciato dal cancello, il racconto straziante del padre. "Buongiorno Una donna poco fa, al campo del Mezzo, si è data fuoco.

Si è cosparsa di liquido infiammabile e si è data fuoco in un campo.

La notizia riportata su altre testate

Donna si dà fuoco in un campo. Da Prima Cremona. Si è data fuoco in un campo in via Milano a Ombriano (Crema): è successo poco prima delle 13, inutile ogni tentativo di salvarle la vita. Si parla di un essere umano, ma quelle persone con il telefonino cosa facevano, riprendendo???? (Prima la Martesana)

Serie e molto, molto urgenti. . . – MILANO, 01 AGO – Una donna si è cosparsa di liquido incendiario e si è data fuoco prima delle 13 in un campo vicino a un ristorante a Crema. (Libertà)

Non ce l’ha fatta la donna che oggi, sabato 1 agosto, si è data fuoco in un campo in via Milano a Ombriano (Crema). Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Crema e i soccorritori della Croce rossa di Crema, ma la donna è deceduta poco dopo. (Prima Brescia)

La testimonianza shock. E’ il sindaco di Crema Stefania Bonaldi a diffondere, via social, la testimonianza di chi ha tentato di salvare la vita alla donna. Una testimonianza dura che punta il dito contro i curiosi che invece di intervenire sono rimasti a filmare la scena mentre una donna bruciava sotto i loro occhi. (Prima la Valtellina)

Due ragazzi hanno assistito alla scena e hanno visto la malcapitata versarsi addosso dalla testa le due bottiglie di benzina e poi darsi fuoco. Sul posto anche una pattuglia della polizia di Crema che ha ascoltato i testimoni e poi riferito al magistrato. (IL GIORNO)

“Ora chiediamo un intervento risolutivo sul tema: la Legge non può tollerare casi del genere, e senza pene e punizioni severe sarà impossibile invertire questa terribile rotta”, conclude. Servono regole immediate, e interventi durissimi, per spezzare questo circolo pericoloso tra violenza – sugli altri o sé stessi – e l’occhio del web. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr