Covid, perché possiamo dire che in Italia le cose stanno andando meglio

Covid, perché possiamo dire che in Italia le cose stanno andando meglio
TIMgate SCIENZA E TECNOLOGIA

L'età media al ricovero è a 59 anni, stabile, e per ricoveri in intensiva è 63 anni"

"Siamo di fronte a una situazione epidemiologica che ci solleva perché abbiamo una diminuzione dell'incidenza e dell'Rt", ha precisato.

L'età mediana alla diagnosi è a 37 anni e quindi le infezioni stanno coinvolgendo di meno i giovani.

"Gli Ecdc mostrano un quadro in cui l'Italia si sta schiarendo con incidenza in calo e un continente dove però è presente la circolazione del virus. (TIMgate)

Su altre testate

Sono le parole del presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro in conferenza dal Ministero della Salute, illustrando i dati del monitoraggio della cabina di regia sul Covid-19. Siamo quindi in una situazione stabile ma leggermente decrescente". (Repubblica TV)

E' intorno a 60 anni (59 anni) l'età al ricovero, intorno a 63 anni quella del ricovero in terapia intensiva e piuttosto elevata quella del decesso" "Il tampone non è nulla di tutto ciò, è un test che vale nel momento in cui è eseguito, è una certificazione e non una protezione. (Adnkronos)

Se mai ce ne fosse stato bisogno, Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità, chiarisce in modo particolarmente efficace la differenza tra vaccino e tampone: “Il vaccino protegge, il tampone no, è una certificazione, non una protezione” contro il Coronavirus. (Tecnica della Scuola)

Covid, Brusaferro: «Terapie intensive in aumento. Meno casi tra i giovani, preoccupano over 50 non vaccinati»

"Dobbiamo distinguere: il Green Pass è uno strumento che ha l'obiettivo di facilitare alcune attività garantendo una minore trasmissione. L’Iss dice che non possiamo paragonare tampone e vaccino: “Test non protegge da niente” “Il tampone ci dice solo se quella persona che ha fatto il test alberga o no il virus. (Fanpage.it)

Lo ha dichiarato il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, nel corso della conferenza stampa presso il ministero della Salute, sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia. (Sky Tg24 )

Vengono registrati meno casi tra i giovani ma preoccupano oltre 3,5 milioni di over 50 ancora non vaccinati». « Calo dei casi tra i giovani ». «L'età media dei casi scende tra i giovani, 37 anni. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr