OPPO Pad passa da Geekbench: cosa aspettarci dal tablet?

OPPO Pad passa da Geekbench: cosa aspettarci dal tablet?
Telefonino.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Da qualche settimana sappiamo che OPPO sta lavorando a un nuovo tablet di fascia medio alta e, secondo gli ultimi rumor, il device potrà contare su una particolare “Desktop mode" e su altre funzionalità esclusive che lo renderanno ideale come dispositivo per controllare e gestire altri device smart come computer, notebook, smartphone e anche smart TV.

I più attenti avranno certamente notato che il SoC altri non è che il buon Qualcomm Snapdragon 870 con la GPU Adreno 650. (Telefonino.net)

Su altri giornali

Dopo areale e Xiaomi, anche il noto produttore cinese Oppo sta preparando l’arrivo ufficiale sul mercato del suo primo tablet. Oppo Pad: emergono in rete i primi benchmark di questo primo tablet di Oppo. (Tecno Android)

OPPO Pad: che cosa sappiamo sul primo tablet del brand. Design e display. Il nome OPPO Pad non è stato ancora confermato, così come il suo design. Aggiornamento 14/01: OPPO Pad è stato avvistato su Geekbench, con alcuni dettagli in merito alle specifiche. (GizChina.it )

Nelle scorse ore siamo tornati a parlare nuovamente di OPPO Pad, il tablet del colosso cinese che grazie a ColorOS 12 basato su Android 11 offrirà agli utenti alcune funzioni esclusive molto interessanti. (Telefonino.net)

OPPO Pad prende forma: è pronto per contrastare l'iPad?

Xiaomi, OPPO, Lenovo e Huawei: ecco come potrebbe essere il display LTPO dei futuri tablet top gamma. A rivelare questa indiscrezione è stato, come spesso accade, il leaker Digital Chat Station, che ha spiegato di essere venuto in possesso di informazioni riguardanti quella che sarà la produzione domestica (cioè, per il mercato cinese) dei display pensati per tablet. (GizChina.it )

Con ogni probabilità il tablet arriverà sul mercato con Android 11: c'è molta speranza che il device venga supportato nel tempo e che l'azienda non seguirà i passi di Realme e la triste fine di Realme Pad. (Telefonino.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr