I paperoni di Borsa, sul trono arrivano gli eredi di Del Vecchio

Nordest Economia ECONOMIA

È romano, ma da tempo protagonista nel Triveneto Francesco Gaetano Caltagirone (3,34 miliardi di euro), grazie alla sua partecipazione in Generali, di cui è stato a lungo anche vice-presidente vicario

Gli eredi di Leonardo Del Vecchio, i Benetton, gli Stevanato, i De’Longhi, i Danieli/Benedetti e i Marcegaglia.

All’undicesimo posto si piazza Franco Stevanato, che insieme alla sua famiglia ha messo insieme un patrimonio quotato che sfiora i 4 miliardi di euro. (Nordest Economia)

Ne parlano anche altri giornali

Dopo i Del Vecchio, il secondo posto è occupato da Patrizio Bertelli e Miuccia Prada, a capo dell’omonima casa di moda il cui titolo scambia alla borsa di Hong Kong. La ricchezza azionaria dei fratelli Rocca è così balzata a 9,4 miliardi (Milano Finanza)

Mentre l'Italia è alle prese con il problema dei delisting di nomi anche importanti dell'imprenditoria, dai Benetton agli Agnelli-Elkann (ultimo in ordine di tempo Della Valle), arriva un buona notizia per Piazza Affari. (Milano Finanza)

Chi sono i paperoni italiani alla guida di importanti aziende che scambiano a Piazza Affari e nelle principali piazze finanziarie mondiali? La classifica dei primi 10 tra gli italiani più ricchi: quanto valgono i loro patrimoni azionari? (Money.it)

Le consistenze azionarie dei due Paperoni del fashion ammontano a 11,5 miliardi. In testa c’è sempre Norges Bank, il fondo sovrano norvegese, forte di 149 partecipazioni che valgono oltre 8 miliardi. (L'HuffPost)

I Benetton, con Atlantia stessa, lasceranno però presto Piazza Affari, così come la famiglia Agnelli-Elkann, quinta in classifica con 8,4 miliardi. I Benetton si attestano al quarto posto con 8,6 miliardi, mentre gli Agnelli-Elkann occupano “solo” il quinto posto con 8,4 miliardi di euro. (Secolo d'Italia)

Ammontano a 2,4 miliardi le ricchezze azionarie di Silvio Berlusconi e della sua famiglia, ma rispetto allo scorso anno la flessione in classifica è stata di tre posizioni. I Benetton, che con Atlantia lasceranno però presto Piazza Affari, conquistano la quarta piazza a 8,6 miliardi, così come la famiglia Agnelli-Elkann, quinta in classifica con 8,4 miliardi. (Calcio e Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr