La cessione dei crediti nei bonus per ristrutturazioni edilizie: lo speciale dei Consulenti del Lavoro

ingenio-web.it ECONOMIA

Nel caso di interventi ammessi al Superbonus, la citata comunicazione deve essere, invece, trasmessa dal soggetto che rilascia il visto di conformità sulla documentazione attestante la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione.

Segnaliamo e alleghiamo il recente approfondimento della Fondazione studi dei Consulenti del Lavoro dedicata all'opzione di cessione del credito/sconto in fattura in riferimento ai vari bonus edilizi (Ecobonus, Ristrutturazione, Facciate, Sismabonus, Superbonus) dopo le modifiche apportate in materia dal DL 157/2021 (Antifrodi). (ingenio-web.it)

La notizia riportata su altri media

121, l’opzione della cessione del credito, consentendo anche ai soggetti che godono di imposte sostitutive di accedere alla detrazione. Al contribuente non resterà che rimanere nel regime fiscale attuale (quello semplificato!) (Ratio Quotidiano)

Una guida sugli adempimenti in capo al professionista giunge con l’approfondimento 6 dicembre 2021 di Fondazione Studi titolato “Cessione dei crediti derivanti da ristrutturazioni edilizie. Il ruolo del Consulente del Lavoro” in cui si sintetizza la procedura per la comunicazione delle opzioni per i diversi crediti cedibili, coordinando le indicazioni con il decreto legge n (CASA&CLIMA.com)

157/2021 prevede che: 157/2021 (cd. (MySolution)

Il Decreto legge antifrode è una conseguenza causata dalle fatture gonfiate con servizi inventati per aggirare i massimali, spese professionali da capogiro e lavori extra in qualche modo inseriti forzatamente in qualche misura per il risparmio energetico. (Metro)

Decreto "Antifrodi") ha introdotto il nuovo articolo 122-bis del DL n. Invece, nel caso in cui detti rischi non risultino confermati, oppure sia trascorso il periodo di sospensione di 30 giorni, la comunicazione produce gli effetti previsti (AteneoWeb)

Nel caso in cui l’Agenzia delle entrate annulla gli effetti dell’opzione per la cessione del credito al fornitore che ha applicato lo sconto, sarà quest’ultimo a dovere riscuotere il sopravvenuto credito verso il cliente. (Irpinia TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr