Pfizer, fatturato in rialzo grazie al vaccino Covid: primo trimestre record

Pfizer, fatturato in rialzo grazie al vaccino Covid: primo trimestre record
Corriere della Sera ESTERI

Il risultato batte anche le stime per 13,62 miliardi di dollari.

Pfizer annuncia conti record, alza le previsioni sui risultati dell’anno grazie alla vendita dei vaccini anti-Covid e getta la basi per una seduta al rialzo in Borsa a New York.

La società farmaceutica Usa ha annunciato di aver chiuso il primo trimestre con ricavi di 14,58 miliardi di dollari, in aumento da 10,08 miliardi rispetto all’anno scorso. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

La priorità ora è dunque «coprire dal rischio il maggior numero possibile di soggetti nel minor tempo possibile». L’altra circolare della Salute - in seguito ad un parere del Cts - prolunga fino alla sesta settimana la somministrazione della seconda dose di Pfizer e Moderna. (L'Arena)

LEGGI ANCHE => “America is back”: ecco i primi provvedimenti di Joe Biden da presidente degli Stati Uniti Eppure Biden e il suo segretario ci tengono a precisare che non è assolutamente intenzione dell’amministrazione politica fare pressioni sull’agenzia di salute pubblica: “La FDA, e solo La FDA, prenderà questa decisione”. (Periodico Italiano)

L’affare è sicuro e duraturo perché la concorrenza è poca e la durata dell’immunità del vaccino Pfizer, secondo quanto affermato dalla stessa società, è limitato a soli sette o otto mesi, trascorso questo tempo occorre iniettare una nuova dose. (Farodiroma)

Vaccino Covid agli adolescenti, quanto manca

Avrebbe avuto senso ad inizio vaccinazione, garantendo opportunità di sopravvivenza ad un numero maggiore di persone a rischio. “Allungare per Pfizer l’intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose a 42 giorni? (ondanews)

Soltanto in Lombardia, la vaccinazione anti Covid per gli over 50 coinvolgerà già 1,59 milioni di cittadini. Sono allo studio anche i vaccini per i giovanissimi, considerato che la vaccinazione anti Covid-19 sarà una costante negli anni a venire (Money.it)

Il siero Pfizer, però, non è l’unico a essere in fase di valutazione per l’impiego anche nei ragazzi. Lo scorso 10 dicembre anche l’americana Moderna annunciò l’inizio della fase 2/3 della sperimentazione clinica del suo vaccino sugli adolescenti di età compresa tra 12 e 18 anni (questo vaccino, per ora è autorizzato per la somministrazione solo negli over 18). (Fortune Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr