Coronavirus: obbligo di vaccinazione per il personale sanitario

Coronavirus: obbligo di vaccinazione per il personale sanitario
gazzettamatin.com SALUTE

Le categorie. L’obbligo di sottoporsi a vaccinazione gratuita riguarda gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali.

Coronavirus: obbligo di vaccinazione per il personale sanitario. Lo prevede il decreto-legge del primo aprile. (gazzettamatin.com)

Se ne è parlato anche su altri media

Le misure del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44 si applicano al personale sanitario. Covid e obbligo vaccinale: le responsabilità dei datori di lavoro sono riportate all'articolo 4 del decreto-legge 1° aprile 2021, n. (Ambiente Sicurezza Web)

E il bilanciamento tra autodeterminazione e fake news non è neppur semplice da rintracciare. Indice:. Obbligo vaccinale: la crescente sfiducia nelle vaccinazioni e la reazione degli Stati. Obbligo vaccinale: la Risoluzione del Consiglio d’Europa del 21 Gennaio. (Filodiritto)

Dopo il decreto legge del 1° aprile 2021, che introduce all’articolo 4 l’obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario, l’Assessorato alla Sanità comunica le modalità per l’iscrizione. (AostaSera)

L’obbligo vaccinale convince gli indecisi: sanitari ai ripari per non perdere il lavoro

E’ partita la “ricognizione” per garantire l’applicazione dell’obbligo vaccinale così come prevede l’ultimo decreto Draghi per il personale sanitario e socio-sanitario. Obbligo vaccinale per i sanitari, è partita la “ricognizione”: la Regione chiede gli elenchi. (Imola Oggi)

In particolare, l’obbligo di vaccinazione anti COVID-19 sussiste soltanto per il personale sanitario (subordinato e autonomo). La norma pare definire alcuni punti nell’ambito del dibattito sull’obbligo del vaccino anti COVID-19. (Il Quotidiano Giuridico)

Sono 3.460 le persone vulnerabili a cui è già somministrata la prima dose e 7.062 a cui è stata programmata per le prossime settimane. A Bologna sono calati leggermente i ricoveri, «quelli in terapia intensiva e semi-intensiva sono andati sotto quota 200», annuncia il direttore. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr