Quando pandemia fa rima con cibertruffa

Quando pandemia fa rima con cibertruffa
Corriere del Ticino ESTERI

In quest’ambito lo scorso anno la Sezione Analisi Tracce Informatiche della Polizia cantonale ha indagato su 19 casi, dai quali è emerso un danno economico pari a circa 3.300.000 franchi.

La prevenzione riveste quindi estrema importanza e la popolazione ha la possibilità di informarsi consultando i siti della Polizia cantonale www.polizia.ti.ch, del gruppo cantonale Cyber Sicuro www.cybersicuro.ch e della Prevenzione svizzera della criminalità (PSC) https://www. (Corriere del Ticino)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Gli effetti positivi della vaccinazione di massa si vedranno comunque «tra circa tre mesi» ha spiegato il presidente della task force Martin Ackermann Con un forte aumento dei nuovi casi, il rischio è di trovarsi nuovamente in sovraccarico. (Ticinonline)

Il numero sale per fortuna lentamente e i letti occupati in cure intense restano una quindicina. Nell’arco di un mese siamo saliti dal minimo di una cinquantina di posti occupati a cento e stiamo salendo. (RSI.ch Informazione)

A questi dati si aggiungono altri 4 ricoveri e 10 morti, che risalgono però la periodo tra ottobre e febbraio Tutti quelli che vogliono essere vaccinati nei Grigioni dovrebbero ricevere la loro prima dose entro la fine di giugno, secondo le autorità del cantone, che oggi hanno anche revocato l’obbligo di indossare la mascherina per gli allievi di 5a e 6a elementare e nelle scuole che partecipano ai test. (RSI.ch Informazione)

Su Ricardo gli autotest gratuiti a 50 franchi

Ricardo rimuove le offerte - Contattato, il portale di vendita Ricardo sottolinea di aver iniziato a rimuovere tali offerte. Secondo l'UFSP, non è ancora chiaro quando gli autotest saranno disponibili anche per il commercio al dettaglio svizzero (Ticinonline)

Ad oggi i casi totali registrati da inizio pandemia sono 612'575. 4'090 lo sono perché appena rientrati da Paesi inseriti nella lista dei paesi a rischio stilata dall'UFSP (Ticinonline)

La quota di mercato dei modelli che non funzionano solo a benzina o gasolio ha continuato a crescere, salendo al 36,7% nel primo trimestre. E grazie a questo incremento, con cui in parte sta recuperando l'enorme calo di marzo 2020 quando furono messe in circolazione solo 17’556 auto, il primo trimestre 2021 mostra addirittura una sensibile crescita del mercato dell'1,9% a 56’497 nuove immatricolazioni. (RSI.ch Informazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr