Vaccino agli italiani in Serbia, come funziona: si compila un modulo e si sceglie quale ricevere

Vaccino agli italiani in Serbia, come funziona: si compila un modulo e si sceglie quale ricevere
Fanpage.it INTERNO

L'operazione della Serbia – che è tra i Paesi che, insieme a Israele, è partito meglio nella campagna di vaccinazione – guarda al lungo termine

Si può scegliere tra: Pfizer-BioNtech, Sputnik V, Sinopharm, AstraZeneca e Moderna.

Vale anche per gli italiani, ovviamente, che possono fare richiesta compilando il modulo online sul sito del governo serbo.

Una volta avviato il servizio, per prima cosa bisogna dichiarare se si è serbi, stranieri residenti in Serbia o stranieri residenti in altri Paesi. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Ma non solo, negli ultimi giorni, Belgrado ha donato altre 40 mila dosi del vaccino Sputnik V alla Macedonia del Nord. La Serbia è anche il primo Paese d’Europa ad aver consentito la vaccinazione anti Covid gratuita ai migranti (IL GIORNO)

Bari, 06/04/2021 – (adnkronos) Dove fare il vaccino Covid? “Per vaccinarsi in Italia, tutti i connazionali regolarmente iscritti al Sistema Sanitario Nazionale potranno essere progressivamente inclusi nelle campagne di vaccinazione realizzate in Italia. (StatoQuotidiano.it)

Nella spietata corsa ai vaccini, la Serbia finora ha adottato una strategia vincente: rifornirsi velocemente e direttamente del numero più alto possibile di tutti i vaccini sul mercato, russi, cinesi, occidentali. (Il Manifesto)

Siero gratis per non residenti, "turismo vaccinale" verso la Serbia • Imola Oggi

Sì, e si può scegiere tra Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Sinovac o Sputnik. Ue: «Fornitura Covax a Serbia è segno di solidarietà». «Un nuovo, ammirevole segno di solidarietà globale da parte di Covax la scorsa notte». (ilmessaggero.it)

“La Serbia ha e ha avuto un numero di vaccini molto elevato perché il Governo si è mosso in tempi non sospetti, hanno fatto molto bene il loro lavoro. Questo è molto facile, perché parliamo tutti la stessa lingua, una volta eravamo tutti un solo paese, quindi non è un problema completare l’iter burocratico. (Radio Radio)

La Serbia ha una popolazione di 7 milioni di abitanti: un numero basso che abbinato a una massiccia campagna vaccinale ha portato il paese balcanico ad essere secondo in Europa per la percentuale di dosi somministrate, dietro alla Gran Bretagna Stesso iter per la seconda dose, che dà il diritto a ricevere il certificato vaccinale da fare poi registrare in Italia. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr