Scuola, stop a rientro in presenza da alcuni sindaci casertani e irpini

Scuola, stop a rientro in presenza da alcuni sindaci casertani e irpini
PUPIA INTERNO

Scuole chiuse anche a Santa Maria la Carità (Napoli) e in altri comuni della provincia di Avellino come Serino, Avella, Santa Lucia di Serino e Montemiletto

– continua sotto –. In provincia di Caserta, le attività didattiche in presenza sono sospese a Parete (fino al 9 aprile) e ad Alife (fino al 21 aprile).

Domani tornano tra i banchi gli studenti fino alla prima media di tutta Italia, compresi i campani nonostante la regione sia ancora in zona rossa. (PUPIA)

Su altre testate

Uno studente aveva bullizzato più volte un suo docente quando aveva 17 anni. Terminato il suo iter nel mondo della scuola, l’uomo al momento lavora presso il ministero dello Sviluppo economico. (Scuolainforma)

Resta valido il coprifuoco dalle 22 della sera alle 5 del mattino, fatto salvo il poter uscire per motivi di salute, necessità e lavoro Restano chiusi i parrucchieri, i barbieri, i centri estetici, i negozi di abbigliamento, tranne quelli per bambini, inclusi quelli che vendono giocattoli. (LuccaInDiretta)

Ora le scuole riaprono, ma la sfida vera è riaprire per non chiudere più, e per non chiudere più -dalle scuole alle attività economiche- serve il modello britannico: tamponi ogni settimana e vaccinazione di massa. (Teletruria.it)

Tito, continua la campagna di screening Covid-19 nella scuola

Agli studenti delle superiori rivolgiamo l’invito alla prudenza ed al rispetto delle regole». L’eccezionalità del momento richiede l’attivazione da parte delle autorità competenti di tutti i protocolli necessari per garantire la massima sicurezza. (Cronache Maceratesi)

Non sono pochi, infatti, i sindaci delle cinque province calabresi che, a seguito dell’incidenza dei casi di covid 19 nelle loro comunità, hanno emanato delle ordinanze di proroga generalizzata delle chiusure. (Corriere di Lamezia)

La campagna di screening, che segue quella effettuata al rientro dalle festività natalizie, si svolge presso la sala «Don Domenico Scavone» in Via Sant’Anna, allestita permanentemente per tale funzione, ed interesserà circa 1000 soggetti che volontariamente potranno sottoporsi a test antigenico rapido somministrato dal personale infermieristico incaricato dalla cooperativa «Insieme», convenzionata con il Comune di Tito. (ivl24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr