Operaio della Rap trova un boa a Palermo nella zona industriale a Brancaccio

Operaio della Rap trova un boa a Palermo nella zona industriale a Brancaccio
BlogSicilia.it INTERNO

Tutti i boa constrictor rientrano nella Cites (la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora, nota anche come Convenzione di Washington

Sono stati avvisati i carabinieri forestali che sono riusciti a catturare il serpente e portarlo in caserma in attesa di affidarlo ad un centro specializzato.

Intervento dei carabinieri forestali. Un operaio della Rap, l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Palermo, questa mattina ha trovato un boa constrictor nella zona industriale di Palermo in via Pecoraino. (BlogSicilia.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Sono stati avvisati i carabinieri forestali che sono riusciti a catturare il serpente e portarlo in caserma, in attesa di affidarlo ad un centro specializzato. Un operatore ecologico della Rap, l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Palermo, questa mattina ha trovato un boa constrictor nella zona industriale di Palermo in via Pecoraino, nel quartiere Brancaccio. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

L’uomo infatti ha ritrovato un boa constrictor nella zona industriale di Palermo in via Pecoraino, nel quartiere Brancaccio. Subito dopo l’avvenuta scoperta, come riportato dall’Ansa, sono stati avvisati i carabinieri forestali che hanno provveduto alla cattura del serpente e a portarlo in caserma, in attesa di affidarlo ad un centro specializzato che se ne prenderà opportuna cura (il Fatto Nisseno)

Sono stati avvisati i carabinieri forestali che sono riusciti a catturare il serpente e portarlo in caserma, in attesa di affidarlo a un centro specializzato. Tutti i boa constrictor rientrano nella Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora, nota anche come Convenzione di Washington (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Brancaccio, operatore ecologico della Rap trova un boa nella zona industriale

Tutti i boa constrictor rientrano nella Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora, nota anche come Convenzione di Washington Sono stati avvisati i carabinieri forestali che sono riusciti a catturare il serpente e portarlo in caserma, in attesa di affidarlo ad un centro specializzato. (La Sicilia)

L’operatore ecologico ha immediatamente dato l’allarme e sul posto sono intervenuto i carabinieri forestali che sono riusciti a catturare il serpente e portarlo in caserma in attesa di affidarlo ad un centro specializzato. (La Repubblica)

A effettuare la scoperta è stato Mario Miranda, capo area Palermo Sud. Tutti i boa constrictor rientrano nella Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora, nota anche come Convenzione di Washington (PalermoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr