De Laurentiis: «Potrei chiedere i danni agli arbitri, sei sette club possono fermare il campionato

De Laurentiis: «Potrei chiedere i danni agli arbitri, sei sette club possono fermare il campionato
IlNapolista IlNapolista (Sport)

Se un giudice sbaglia nell’emettere una sentenza, può essere chiamato a risarcire i danni cagionati.

Poi fa un danno sportivo e, di conseguenza, un danno economico che può essere rilevantissimo».

In queste ore ci si schiera tra quelli a favore e quelli contro l0idea di introdurre il challenge in serie A.

Su altri giornali

vedi letture. De Laurentiis torna a parlare e dice sì al challenge: "Quest'anno al Napoli negati troppi rigori!" Per me possono bastare due fiches, una per tempo, spendibili dagli allenatori", ha dichiarato De Laurentiis che prosegue. (TUTTO mercato WEB)

SUL VAR - "Ho sempre sostenuto che è inconcepibile un sistema di assistenza in forma intermittente e facoltativa. La Figc prepara la possibile svolta: la federazione, infatti, si è detta pronta a sperimentare il Var a chiamata dalle squadre. (Calciomercato.com)

Bene fa De Laurentiis a tutelare gli interessi suoi e del Napoli“. I favorevoli. Davanti alla possibilità di un muro contro muro con Aia e Figc, i tifosi del Napoli si spaccano. (Virgilio Sport)

Trova qui tutti i tuoi sport favoriti, gli eventi, le squadre e i giocatori per un accesso rapido. Attualmente non hai dei preferiti (Eurosport.it)

Il Var fa ancora discutere: "Se l’arbitro, per incapacità o per altezzosità, non lo adopera, si macchia di un delitto sportivo, perché compromette un risultato calcistico. Se un giudice sbaglia nell’emettere una sentenza, può essere chiamato a risarcire i danni cagionati. (Udinese Blog)

Per me possono bastare due fiches, una per tempo, spendibili dagli allenatori", ha dichiarato De Laurentiis che prosegue. Aurelio De Laurentiis si è espresso sulla proposta di introduzione del Challenge in Serie A ai microfoni del Corriere dello Sport: "È una misura doverosa, forse addirittura tardiva. (Tutto Juve)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti