Influenza: curva in crescita in Italia, superato il milione di casi

Influenza: curva in crescita in Italia, superato il milione di casi
La Stampa SALUTE

Le Regioni con incidenze più alte al momento sono Lombardia, Marche, Emilia Romagna, ma sei Regioni (Val d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Campania, Basilicata, Calabria, Sardegna) non hanno ancora attivato la sorveglianza InfluNet

È quanto emerge dal rapporto settimanale della rete di Sorveglianza InfluNet dell'Istituto Superiore di Sanità.

Continua a crescere l'incidenza delle sindromi simil-influenzali, che ha raggiunto questa settimana i 4,8 casi per mille. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

In Italia attualmente sono più di 1 milione le persone rimaste contagiate, 283mila negli ultimi 7 giorni. Vaccino Pfizer per i bambini di 5-11 anni. (Toscana Media News)

Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è risultata pari a 21,25 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 5,49 e nella fascia 15-64 anni a 4,04. Nella 46esima settimana del 2021, hanno segnalato gli esperti, le sindromi simil-influenzali hanno fatto riscontrare un livello di incidenza pari a 4,8 casi per mille assistiti. (Sky Tg24)

I dati sull'associazione tra GBS e vaccinazione antinfluenzale stagionale sono variabili e incoerenti in tutte le stagioni influenzali Il vaccino antinfluenzale è raccomandato per tutti i soggetti a partire dai 6 mesi di età che non hanno controindicazioni al vaccino. (Gazzetta del Sud)

Influenza: superato il milione di casi. Pregliasco: «Picco anticipato»

“In questo periodo – precisa Pregliasco – si tratta per lo più di virus parainfluenzali, mentre quelli influenzali veri e propri li attendiamo soprattutto tra qualche settimana con l’irrigidirsi delle temperature. (Livesicilia.it)

L’influenza, benché si risolva spontaneamente in 5-7 giorni, non è un banale raffreddore, ma si manifesta con febbre spesso elevata per diversi giorni e può essere accompagnata da mal di gola e tosse Si dovrebbe arrivare quest’anno ai 4-6 milioni milioni di casi tra sindromi parainfluenzali e influenza vera e propria”. (AbruzzoLive)

Anche il picco dei contagi, che normalmente avviene tra gennaio e febbraio, quest'anno potrebbe essere anticipato» Dal 15 al 21 novembre i casi stimati di sindrome simil-influenzale, rapportati all'intera popolazione italiana, sono stati 282.700 «con un livello di incidenza pari a 4,8 casi per mille assistiti». (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr