Vaccino anti-Covid, dall'Aifa via libera alla terza dose. Speranza: "Siamo in grado di garantirla"

Rai News SALUTE

"Dopo la prima fascia partiremo dai primi che sono stati vaccinati: mettere in sicurezza le Rsa è una priorità e poi dobbiamo salvaguardare gli over-80 ed il personale sanitario.

Ok dell'Agenzia del farmaco Vaccino anti-Covid, dall'Aifa via libera alla terza dose.

Saranno utilizzati solo vaccini a mRna, ossia al momento Pfizer e Moderna.I tecnici hanno anche aperto alla possibilità di una terza dose per i sanitari più a rischio, ma su questo deciderà il Governo

"Aifa oggi ha chiuso il suo lavoro sulla terza dose e in questi minuti è in corso il Cda di Aifa e Aifa ha dato il via libera alla terza dose con un percorso: partiremo dai più fragili che dopo due dosi non hanno protezione necessaria. (Rai News)

Ne parlano anche altre fonti

Rilevante il risultato della città di Bari, dove l’85% dei giovanissimi ha fatto almeno la prima dose di vaccino e il 56% ha completato il ciclo, a fronte di medie nazionali del 61% e 41,7%. Un numero considerevole che ha fatto salire all’80%, con prima dose, la copertura vaccinale assicurata a questo target, con una immunizzazione totale che riguarda già il 52% dei ragazzi. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

In caso di infezione contratta entro il 14° giorno dall’inoculazione, per completare il ciclo vaccinale occorre ricevere una seconda dose entro 6 mesi dal primo test molecolare positivo. In caso invece di malattia sviluppatasi dopo il 14° giorno, il ciclo vaccinale si ritiene completato, anche se una seconda dose non è sconsigliata (Radiogold)

Sull'estensione della terza dose anche alla popolazione non fragile al momento la decisione di Aifa (Agenzia italiana del farmaco) prevede priorità ai pazienti immunodepressi. (Fanpage.it)

Camper itinerante a Treia,. in 90 si sono vaccinati. COVID - La giornata si è svolta al santuario del Santissimo Crocifisso. 10 Settembre 2021 - Ore 12:10 - caricamento letture. Si è svolta ieri, giovedì 9 settembre, al Santuario del Santissimo Crocifisso di Treia, la giornata di vaccinazione itinerante, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Asur Marche, che ha visto partecipare oltre 90 persone per la somministrazione del vaccino anti-covid. (Cronache Maceratesi)

La migliore risposta è stata osservata nel gruppo trattato al dosaggio più alto, con l’induzione di una risposta immunitaria fino al 90% dei volontari. C'è anche un secondo motivo per cui la fase II potrebbe non essere mai effettuata, mettendo a rischio anche l'impiego di COVID-eVax come terza dose: mancano i finanziamenti. (HDblog)

Infatti, secondo il calendario predisposto dal Governo, ad essere i primi a ricevere la nuova somministrazione, saranno i cosiddetti fragilissimi, ovvero i trapiantati e gli immunodepressi. Dopo il parere positivo espresso poche ore fa dall’Agenzia Italiana del Farmaco, l’orientamento verso la terza dose di vaccino anti-covid sembra essere ufficialmente destinato al via libera, come annunciato nei giorni scorsi anche dal Ministro della Salute, Speranza e dal Premier, Draghi. (la VOCE del TRENTINO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr