Vaccino Sanofi-Gsk passa fase due: quando arriva?

QuiFinanza ECONOMIA

Sputnik Light è il quarto vaccino domestico approvato in Russia per contenere il coronavirus e nasce da una costola del fratello maggiore Sputnik V, ma è monodose

“Il FAS (Fondo federale antimonopolio) ha approvato 342,36 rubli come prezzo massimo di vendita dello Sputnik Light.

Il nuovo studio valuterà due formulazioni diverse del vaccino, contro le varianti di Wuhan e quella sudafricana.

Intanto, il governo russo ha fissato a 342 rubli e 36 copechi (3,8 euro) il costo di una dose di Sputnik Light. (QuiFinanza)

Su altre fonti

Il punteggio finale è stato determinato dalla somma dei voti di gradimento espressi attraverso il sito del concorso a cui si è aggiunta la valutazione tecnica della commissione FIB (Federazione Italiana Barman) scuola. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Uno studio di fase 3, l’ultima sperimentazione sull’uomo prima della potenziale autorizzazione del vaccino dovrebbe iniziare nelle prossime settimane. L’Italia è impegnata in prima linea nella produzione di questo nuovo vaccino contro il Covid con il suo stabilimento di Anagni. (TG24.info)

I risultati sembrano incoraggianti: le aziende hanno infatti comunicato che il candidato vaccino COVID-19 ricombinante adiuvato ha raggiunto elevate risposte immunitarie (La Repubblica)

Il vaccino “di Macron”. Il vaccino Sanofi-GSK era considerato, negli mesi scorsi, una scommessa importante nella strategia vaccinale dell’Unione europea, ed era stato sostenuto con veemenza proprio da Emmanuel Macron, entrato a gamba tesa nella corsa per i vaccini. (InsideOver)

18 MAG - Il candidato vaccino Covid-19 di origine vegetale di Medicago, testato in combinazione con l’adiuvante pandemico di GSK, ha fatto registrare dati positivi sulla sicurezza e sull’immunogenicità degli studi clinici di Fase 2 ad interim. (Quotidiano Sanità)

Entro la fine dell'anno un altro potrebbe arrivare sul mercato: si tratta del vaccino sviluppato dal laboratorio francese Sanofi, in collaborazione con la britannica GlaxoSmithKline. Nella fase due della sperimentazione, il vaccino - basato su proteine ricombinanti - ha prodotto "una forte risposta immunitaria negli adulti di tutte le fasce d'età" dal 95 al 100% dei casi dopo la somministrazione di una seconda dose. (Euronews Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr