Così è nata la bufala no-vax dei chip nei vaccini anti-Covid

Tech Fanpage INTERNO

La teoria ha pescato a piene mani da un altro cospirazionismo: quello sui presunti e mai dimostrati danni causati dalle reti di nuova generazione alla salute

Stando a quanto ha fatto notare The Verge, l'amministratore di questo portale ha preso le parole di Gates con eccessivo entusiasmo, interpretandole come "un'esigenza medica urgente" riferita all'ambito di applicazione del biohacking.

Stando all'operazione filologica condotta dalla testata statunitense, all'origine di tutto c'è una conoscenza relativamente recente del mondo no-vax: Bill Gates (Tech Fanpage)

Su altri media

Agende aperte in Toscana per i nati nel 1994-95. Saman Abbas, il giallo dell'ultima notte: cosa è successo - la ricostruzione. (Toscana Media News)

Fornito da Il Giornale. Un brevetto per un vaccino anti Covid depositato in Cina nel febbraio 2020, cioè prima che fosse dichiarata la pandemia globale. Sembra – il condizionale è quanto mai d'obbligo – che il 24 febbraio 2020 lo scienziato in questione abbia depositato un brevetto per un vaccino contro il Covid-19. (Notizie - MSN Italia)

Questo concetto è chiaro a Boris Johnson che, nel fine settimana, ha dichiarato che solleciterà i leader del G7 a velocizzare la campagna vaccinale nel mondo entro la fine del 2022. Greenhill ha poi aggiunto che i rischi di un mondo non coperto dai vaccini è alto: «potremmo trovarci con delle varianti e con aumenti di contagi. (ilmattino.it)

Torino si prepara all'estate - Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . Sono 1.273 i nuovi casi di covid riscontrati oggi in Italia dopo l'analisi di 84.567 tamponi, con l'indice positività al 1,5%. Questo il bollettino odierno sui contagi covid reso noto dal ministero della Salute (Avvenire)

In questo modo, anche l’obiettivo di una ripartenza in sicurezza delle scuole a settembre diverrebbe realistico Da mercoledì cominciano le prenotazioni pure in Sicilia. (RagusaNews)

Nel report si legge che "A partire dai 105-112 giorni dalla vaccinazione, si osserva un'ulteriore riduzione del rischio di diagnosi, con un effetto simile negli uomini, nelle donne e in persone in diverse fasce di età; il rischio di decesso scende del 95% e la riduzione del pericolo di ricevere una diagnosi e di essere ricoverati in terapia intensiva, rispettivamente dell'80% e del 90%". (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr