A Tokyo, i disertori nordcoreani chiedono responsabilità a Kim Jong Un

BarSport.Net ESTERI

(Tokyo) Giovedì a Tokyo i disertori nordcoreani hanno simbolicamente collocato il leader Kim Jong Un sul banco degli imputati per ritenerlo responsabile dell’ex programma di rimpatrio dal Giappone, che è stato descritto come “rapimento di stato”.

Parte della denuncia dei disertori riguarda la separazione dalle loro famiglie, bloccate in Corea del Nord

Dal momento che il Giappone e la Corea del Nord non hanno relazioni diplomatiche, Kim Jong Un è nominalmente visto come il capo del governo a Pyongyang (BarSport.Net)

Su altri giornali

(Agenzia Vista) Pyongyang, 13 ottobre 2021. Le immagini dell'esibizione trasmessa sulla Tv di Stato della Corea del Nord. Soldati spaccano mattoni con la testa e spezzano catene. (Il Mattino)

Il regime di Pyongyang, con la benedizione del governo giapponese, aveva promesso all’etnia coreana una nuova vita in un paradiso socialista, con istruzione e assistenza sanitaria gratuite, lavoro e alloggio garantiti. (Generazione Scuola)

Un'occasione, per il leader di Pyongyang, per promettere alla Nord Corea di continuare a costruire un esercito "invincibile" per far fronte a quella che ha definito la persistente ostilità americana. (Il Sole 24 ORE)

Kim, secondo l’ampio e variegato resoconto dei media ufficiali, ha detto di provare "orgoglio senza fine" quando ha toccato i missili, ribadendo la natura di deterrenza del suo arsenale, perché chi critica il suo programma sugli armamenti è un ipocrita Il Rodong Sinmun ha diffuso una serie di foto interessanti del leader in visita alla manifestazione, la prima del suo genere dalla sua salita al potere di fine 2011. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Il dittatore Kim ha voluto anche lanciare un segnale di distensione alla Corea del Sud, contraddittorio alle bellicose accuse rivolte agli Stati Uniti I principali negoziatori nucleari di Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone si sono incontrati a Tokyo a fine settembre per esplorare come riprendere i loro sforzi per persuadere la RPDC a rinunciare alle sue armi nucleari. (Farodiroma)

Bastonate sulle gambe e volteggi spettacolari a scavalcare un’auto e tubi di metallo piegati solo da due soldati con il collo. Un look che, insieme alla camminata usando la parte esterna del piede, ha rinnovato le voci sul possibile stato di salute del leader dovuto al peso, inclusa la gotta che può causare gonfiore ai piedi. (laRegione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr