Jannik Sinner prova a spiegare cosa non va

Jannik Sinner prova a spiegare cosa non va
Sportal SPORT

Nel secondo set, se avessi fatto il break al primo gioco, sarebbe stata un’altra partita

14 Ottobre 2021. Il tennista altoatesino dopo il ko a Indian Wells: "Era come se non riuscissi a muovermi bene, i tre giorni passati dalla prima partita a questa hanno influito".

Jannik Sinner ha analizzato così ad Ubi Tennis la sua sconfitta contro Taylor Fritz: "In campo non avevo buone sensazioni.

Lui sicuramente ha giocato meglio di me, io ho però ho avuto tante palle break, le mie chances le ho avute, penso al primo game del secondo set. (Sportal)

Ne parlano anche altre testate

Sembrano dunque trovare conferma le parole di ieri di Sasa Ozmo, giornalista sportivo molto vicino alle vicende di Djokovic: “Novak Djokovic giocherà fino alla fine della stagione, ma ancora non ha deciso quale sarà il programma preciso”. (OA Sport)

La partecipazione di Sinner alle ATP Finals è legata (anche) alla decisione di Djokovic Jannik Sinner è 10° nella Race, deve superare uno tra Ruud e Hurkacz per qualificarsi alle ATP Finals di Torino. Se così fosse allora anche la decima posizione della Race varrebbe le ATP Finals (Sport Fanpage)

Nel tardo pomeriggio dello stesso giorno raggiungerà il PalaAlpitour di via Filadelfia, la sede delle Nitto ATP Finals 2021 Inizia oggi il viaggio itinerante del trofeo delle Nitto Atp Finals. (TorinoToday)

Tennis, nuovo best ranking per Jannik Sinner da lunedì 18 ottobre: l'azzurro sempre più vicino alla top-10

Il russo numero 2 al mondo ha anche osato pensare a una scalata al trono, ma è stato bastonato sul campo e nell'orgoglio da un redivivo Grigor Dimitrov, capace di batterlo in rimonta agli ottavi di finale di Indian Wells (La Gazzetta dello Sport)

Oltre ai due tornei già citati mancano all’appello il torneo ATP 500 di Vienna a fine ottobre e quattro tornei ATP 250, ovvero Anversa, Mosca, San Pietroburgo e Stoccolma. A risolvere il busillis potrebbe essere però il serbo Novak Djoković: sulla sua partecipazione alle ATP Finals ci sono ancora dei dubbi, e molto potrebbe pesare la corsa al numero 1 ATP a fine anno. (OA Sport)

L’azzurro infatti guadagnerà la posizione n.13 del mondo, certificando quello che è il suo 62° best ranking ritoccato nella propria carriera. Ci si riferisce alla semifinale del torneo di San Pietroburgo, alla vittoria dell’ATP di Stoccolma e al secondo turno di Shanghai. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr