L'auto elettrica? Non per tutti

Corriere del Ticino ECONOMIA

Un insieme di iniziative promosse dalla Commissione europea allo scopo di raggiungere l’agognata neutralità climatica nel nostro continente entro il 2050.

Una svolta.

L’automobile con il motore a combustione, dunque, sembrerebbe avere pochissimi chilometri di strada davanti a sé.

Parliamo del green deal europeo o, se preferite, del patto verde.

Abbiamo girato queste e molte altre domande a Valérie Durussel, portavoce del Touring Club Svizzero

(Corriere del Ticino)

Se ne è parlato anche su altri media

Adnkronos. Il vaccino "io l'ho fatto non perché me lo ha imposto qualcuno ma per libera scelta". Io voglio vivere in u (Yahoo Notizie)

"Nel secondo trimestre del 2021 il numero di registrazioni di veicoli elettrici ha continuato a crescere. La quota di mercato dei veicoli elettrici a batteria è più che raddoppiata, dal 3,5% nel secondo trimestre del 2020 al 7,5% di quest'anno", afferma il rapporto che mostra dati su vendite di veicoli nuovi e le quote di mercato. (Sputnik Italia)

Anche la domanda di auto ibride è fortemente aumentata durante questo periodo di tre mesi, rappresentando il 19,3% delle immatricolazioni di auto nell’Ue In crescita nel secondo trimestre del 2021, le immatricolazioni di auto a ricarica elettrica nell’Unione Europea. (Wall Street Italia)

'Come società puntiamo ad avere 300.000 colonnine al 2030, di cui più della metà ad alta potenza. E' importante, però, che queste infrastrutture siano integrate in ottica smart grid'. Lo ha detto Roberto Colicchio, Head of Business Development Be Charge in occasione del webinar “Le infrastrutture di ricarica, oggi”, organizzato da MOTUS-E (Energia Oltre)

Fra quelli che hanno in progetto l'acquisto di un'auto, il 63% punta su soluzioni ibride o full electric. Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity. (GreenCity)

E inoltre i modelli elettrici Kia hanno autonomia molto elevate. In questo caso la App Kia Charge rende tutto più semplice, e fa sembrare banale questo radicale cambiamento nelle abitudini. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr