Dalla Porsche Cayenne alla villa con piscina ma con 17 milioni di debito con l'erario: imprenditore saronnese nei guai

Dalla Porsche Cayenne alla villa con piscina ma con 17 milioni di debito con l'erario: imprenditore saronnese nei guai
ilSaronno INTERNO

L’imprenditore da anni dichiarava di risiedere in un umile locale, interrato, in una palazzina alle porte di Saronno, un ambiente totalmente disadorno e disabitato.

L’intero patrimonio, in attesa della quantificazione da parte dell’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Milano, secondo una stima prudenziale, ha un valore di ben oltre i 15 milioni di euro

L’entità della frode sulla cessione del credito dei suddetti bonus è tuttora in fase di quantificazione, ma al momento, solo per il 2021 ammonterebbe a circa 7 milioni di euro. (ilSaronno)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’uomo, originario della Provincia di Napoli ma con casa a Saronno, con alle spalle varie condanne per reati finanziari e con un debito nei confronti dell’erario di circa 17 milioni di euro, fingeva di vivere nell’indigenza e – proprietario di una villa con piscina – riusciva ad avere accesso ai ristori per gli imprenditori e le aziende in difficoltà a causa della pandemia. (Il Fatto Quotidiano)

Confiscati 15 milioni ad un imprenditore edile di Varese che figurava come indigente ma possedeva fabbricati, terreni e quote azionarie. Redazione La redazione di Sempione News è formata da collaboratori validi e preparati che hanno come unico obiettivo quello di fornire informazioni valide ed in tempo reale ai propri lettori (Sempione News)

La Polizia di Stato di Varese ha sequestrato beni per un valore di oltre 15 mln di euro riconducibili a un imprenditore edile originario del Napoletano e residente a Saronno. Dichiarava di risiedere in un umile locale interrato, ma gli investigatori hanno accertato che viveva nel lusso. (Voce di Strada)

Ristori e bonus edilizi per comprare Porsche, Mercedes, villa con piscina: 17 milioni sequestrati a un imprenditore

Il sequestro ha riguardato, tra le altre cose, 72 fabbricati, 22 terreni, 3 autovetture, 7 società e relativi complessi aziendali. L’imprenditore aveva un tenore di vita altissimo ma risultava indigente e ha avuto così accesso ai ristori previsti per la crisi dovuta alla pandemia, usati invece per mantenere il suo alto tenore di vita. (PUPIA)

Persino i bonus edilizi sono stati bersaglio dei suoi loschi affari, come rinvenuto dalla Divisione Anticrimine della Questura. Al momento il valore del credito si aggira sui 7 milioni di euro, per la Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Varese. (Luino Notizie)

L’intero patrimonio, in attesa della quantificazione da parte dell’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Milano, secondo una stima prudenziale, ha un valore di ben oltre i 15 milioni di euro L’uomo in realtà ha sempre mantenuto un tenore di vita elevatissimo e dimora abitualmente in una villa con piscina unitamente alla famiglia. (ComoZero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr