Morto Khan, il padre della bomba atomica pachistana

Giornale di Sicilia ESTERI

Divenuto direttore della ricerca sulla fissione nucleare nel progetto, Khan si vantò di non aver mai contribuito a progettare gli ordigni.

Perdono che naturalmente gli fu accordato, anche se l’anziano fisico, divenuto capro espiatorio, restò agli arresti domiciliari fino al 2009

Eroe in patria e in gran parte del mondo islamico, pericolo pubblico in Occidente come responsabile della proliferazione delle armi nucleari in Iran e Corea del Nord: Abdul Qadeer Khan, lo scienziato padre della bomba atomica del Pakistan, è morto a 85 anni, stroncato dal coronavirus. (Giornale di Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il 5 febbraio 2004, l'allora presidente pakistano, il generale Pervez Musharraf, lo aveva perdonato. Ma aveva una fama sinistra in Occidente: nel gennaio del 2004, aveva lui stesso confessato di essere coinvolto in una rete di contrabbando internazionale che trafficava tecnologia nucleare con la Libia e la Corea del Nord. (AGI - Agenzia Italia)

Khan arrivò in Pakistan nel 1976: aveva con sé due progetti per costruire centrifughe per arricchire l’uranio, processo fondamentale per la costruzione dell’arma nucleare. Con gli anni, Khan trasformò il Pakistan da acquirente a venditore di tecnologie nucleari, uno dei più importanti tra i paesi islamici. (Roccarainola.net)

Il presidente del Pakistan, Arif Alvi, ha dichiarato in un tweet di essere “profondamente rattristato nell’apprendere della morte del dottor Abdul Qadeer Khan” Era stato ricoverato nello stesso ospedale anche ad agosto, da cui era stato dimeso a settembre. (QuotidianPost.it)

Islamabad aveva venduto tecnologia per armi nucleari alla Corea del Nord in cambio dei suoi missili No-Dong in grado di trasportare testate nucleari In Paksitan era considerato una specie di eroe nazionale, Abdul Qadeer Khan: l'uomo che ha dato al Paese la bomba atomica è morto all'età di 85 anni dopo essere stato ricoverato per Covid. (La Repubblica)

Khan è deceduto dopo essere stato trasportato in ospedale a causa di problemi ai polmoni. ANSA Covid: Morto A. Q. Khan, 'padre' bomba atomica pachistana. - ISLAMABAD, 10 OTT - Abdul Qadeer Khan, 'padre' della bomba atomica pakistana, è morto a Islamabad all'età di 85 anni: era malato di Covid. (Notizie - MSN Italia)

MUGHAL sda-ats. Abdul Qadeer Khan in una fotografia del 2013. (tvsvizzera.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr