I vaccini hanno evitato almeno 22mila morti in Italia e 470mila in Europa: le analisi di Iss e Oms

I vaccini hanno evitato almeno 22mila morti in Italia e 470mila in Europa: le analisi di Iss e Oms
Il Messaggero INTERNO

Un numero minore di decessi evitati si rileva in Paesi come Romania, Moldavia e Ucraina in cui la copertura vaccinale è stata più bassa.

Sia lo studio Oms che quello Iss hanno stimato una percentuale di decessi evitati rispetto al totale poco inferiore al 40%

È l'Istituto superiore di sanità (Iss) a riassumere i numeri principali che dimostrano l'impatto positivo dei vaccini anti Covid sia nel nostro Paese che nel continente europeo. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altre fonti

Ad affermarlo è uno studio Usa condotto su 6,4 milioni di persone che hanno completato il ciclo vaccinale con Pfizer, Moderna e il monodose di Johnson & Johnson. Per quanto riguarda i vaccini Covid, “hanno dimostrato più volte di essere sicuri. (Il Sussidiario.net)

Secondo i dati raccolti a settembre in 24 Stati, le persone non immunizzate avevano un rischio 5,8 volte maggiore di infettarsi rispetto ai vaccinati. Durante un incontro alla Casa Bianca di lunedì 22 novembre, la direttrice del Cdc Rochelle Wanlesky ha affermato anche che gli adulti non vaccinati hanno 9 volte più probabilità di essere ricoverati in ospedale a causa del virus. (Open)

Covid, 66% pazienti ricoverati non ha ricevuto alcun vaccino

Calcolando il tasso di ospedalizzazione per i non vaccinati (219 ricoveri per 100.000 abitanti) emerge come questo sia circa sette volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di sei mesi (30 ricoveri per 100.000) e sei volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi (37 ricoveri per 100.000). (AostaSera)

In terapia intensiva, il 70% di pazienti covid vaccinati è affetto da altre patologie gravi o è immunodepresso. Il terzo monitoraggio, con la rilevazione dei numeri effettuata il 23 novembre nei 16 ospedali individuati, ha "registrato 697 pazienti ricoverati nei reparti Covid di cui 88 (12,6% dei ricoverati) in terapia intensiva" (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr