Diecimila euro in bitcoin a un sicario per sfregiare con l'acido l'ex compagna romana

Diecimila euro in bitcoin a un sicario per sfregiare con l'acido l'ex compagna romana
Più informazioni:
RomaToday INTERNO

A lui aveva fornito tutti i dati necessari per individuare il bersaglio, dall’indirizzo della casa di Monteverde dell’ex compagna al suo profilo Facebook.

Il 40enne, secondo gli accertamenti condotti dagli investigatori, aveva iniziato le ricerche con uno pseudonimo individuando per primo un intermediario, incaricato di contattare il sicario.

Un'indagine delicatissima che ha consentito di portare alla luce il primo caso in Italia in cui viene assoldato un sicario per commettere una violenza di genere

In cambio, il mandante prometteva 10mila euro in bitcoin da versare in quattro tranche. (RomaToday)

Su altri giornali

«Un segno indelebile sul suo corpo». «Nutrivo una profonda rabbia nei confronti della mia ex fidanzata, motivo per il quale avevo pensato di lasciare un segno indelebile sul suo corpo così come lei aveva lasciato un segno indelebile nella mia persona», ha dichiarato il manager arrestato per stalker e tentate lesioni gravi (Open)

Qui, tramite un intermediario, avrebbe contattato il sicario accordandosi, sembra, per una somma di 10 mila euro in bitcoin. LEGGI ANCHE > > > Si spacciavano per funzionari pubblici ma era un truffa… da 650 mila euro. (ContoCorrenteOnline.it)

Un piano studiato nei minimi dettagli ma gli investigatori del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, della Squadra Mobile e della Polizia Postale di Roma sono riusciti a individuare tempestivamente e a fermare il mandante. (leggo.it)

Ex fidanzato ingaggia sicario sul Dark web per sfregiarla con l’acido: arrestato

La notizia era giunta all’attenzione degli investigatori della Polizia di Stato lo scorso febbraio, da una segnalazione dell’Interpol, che aveva acquisito sulla ‘rete oscura’ alcune conversazioni relative a un grave delitto su commissione. (L'HuffPost)

Quest'ultimo era riuscito a metterlo in contatto con un sicario, che si era impegnato a portare a compimento l'incarico in breve tempo. Il tutto mentre il quarantenne "inondava" la donna di fiori e messaggini (L'Unione Sarda.it)

La Polizia ha fermato un quarantenne lombardo prima che potesse agire - Ansa /CorriereTv. Un quarantenne lombardo, funzionario di una grande azienda ed esperto informatico, è stato messo agli arresti domiciliari con una misura cautelare dopo che la Polizia ha rinvenuto sul Dark web conversazioni e pagamenti con un sicario. (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr