San Severo, nel video di Paname anche aggressore di Brumotti: scattano misure di prevenzione

San Severo, nel video di Paname anche aggressore di Brumotti: scattano misure di prevenzione
StatoQuotidiano.it CULTURA E SPETTACOLO

Gran parte del filmato è stato girato innanzi l’abitazione, sottoposta a sequestro dalla Polizia di Stato, nella quale le telecamere di “Striscia la notizia” avevano documentato l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

San Severo (Foggia), 23/11/2021 – (gazzettasansevero) Importanti sviluppi dopo la pubblicazione sulla piattaforma “YouTube” del videoclip del rapper PANAME, contenente pesanti minacce di morte nei riguardi di Vittorio Briumotti, l’inviato di “Striscia la notizia” aggredito, unitamente alla troupe televisiva, nel pomeriggio del 5 ottobre u. (StatoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altre fonti

Il video, già poche ore dopo la sua pubblicazione, avvenuta il 10 novembre, contava migliaia di visualizzazioni con svariati like e numerosi commenti di apprezzamento. Ulteriori misure di prevenzione hanno colpito alcune delle persone che hanno fatto da contorno all’esibizione del cantante. (FoggiaToday)

La vicenda è collegata all'aggressione che l'inviato di Striscia la notizia e la sua troupe hanno subito lo scorso 5 ottobre a San Severo, in provincia di Foggia. Il brano, intitolato "Paname Brumotti Freestyle", è stato realizzato dal rapper di origini marocchine Paname, al secolo Amin Bajtit, da anni residente a Lugo in Romagna. (il Giornale)

Ulteriori misure di prevenzione hanno colpito alcune delle persone che hanno fatto da contorno all’esibizione del cantante. L’attività investigativa condotta dalla Polizia di Stato ha consentito di individuare le persone immortalate nelle immagini e, conseguentemente, di disporre delle misure di prevenzione nei riguardi delle stesse. (La Gazzetta di San Severo)

Brumotti minacciato di morte, scatta il foglio di via per il trapper Paname

Il videoclip di Paname, “Brumotti Freestyle”, girato nel quartiere San Bernardino, conteneva esplicite minacce nei confronti dell’inviato di “Striscia la notizia”, con apprezzamento per quanto accaduto a Vittorio e alla sua troupe e rime del tipo «Brumotti . (Corriere Adriatico)

Il video, già poche ore dopo la sua pubblicazione, avvenuta il 10 novembre, contava migliaia di visualizzazioni con svariati like e numerosi commenti di apprezzamento. Infatti, sono stati irrogati tre “Avvisi Orali” ad altrettanti pregiudicati del posto, uno dei quali era stato partecipe dell’aggressione del 5 ottobre ai danni di Brumotti (l'Immediato)

Il video, già poche ore dopo la sua pubblicazione avvenuta il 10 novembre, contava migliaia di visualizzazioni con svariati like e numerosi commenti di apprezzamento. (Today)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr