Coronavirus, il bollettino di oggi 21 febbraio

Coronavirus, il bollettino di oggi 21 febbraio
Vesuvius.it INTERNO

Allora si leggeva: “Il Capo Dipartimento preside il Comitato Operativo di protezione civile dopo i primi casi di contagio da coronavirus in Lombardia”.

Rispettare le regole vuol dire proteggere l’intera comunità; donne e uomini del Servizio Sanitario Nazionale lo fanno ogni giorno

LEGGI ANCHE –> Papa Francesco in strada a Roma, la sorpresa dei cittadini. Il bollettino coronavirus di oggi 21 febbraio. (Vesuvius.it)

La notizia riportata su altri media

Continuano a crescere le adesioni degli over 80, seppur a un ritmo meno sostenuto rispetto ai primi giorni. Tra gli intoppi del primo giorno sono stati segnalati assembramenti all’ospedale di Varese e la mancata partenza di alcuni dei centri vaccinali del Milanese. (Corriere della Sera)

Come di consueto, i dati giornalieri relativi ai contagi Covid vengono diffusi nel pomeriggio. Favorevoli alla zona arancione omogenea di qualche settimana sarebbero i governatori di Emila Romagna, Lombardia e Veneto. (MilanoToday.it)

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 36.028 (+897 rispetto a ieri). Nelle ultime 24 ore infatti i nuovi casi sono stati 135, di cui 86 sintomatici. (ParmaToday)

Piano vaccini anti Covid in Lombardia, somministrate 565.927 dosi: i dati di sabato 20 febbraio

Ma non parte prima quella sui “test rapidi in farmacia”, per la quale stavolta Letizia Moratti non ha alibi: è tutta farina del suo sacco. La campagna dovrebbe partire con 580 farmacie “allacciate” al sistema informatico regionale dove, su prenotazione, si potranno eseguire i test in convenzione con il SSR, al pari di altre regioni. (Il Fatto Quotidiano)

Sono aumentati anche negli ultimi due giorni in Lombardia (ieri 51.894 tamponi hanno scoperto 3.724 nuovi positivi), ma non può essere considerato un andamento. "Siamo intervenuti con limitazioni localizzate per contenere meglio, tracciare e isolare", rivendica il governatore Attilio Fontana, per "mantenere la Lombardia il più possibile libera da restrizioni" (Il Giorno)

In Lombardia sono state somministrate 565.927 dosi di vaccino contro il Covid-19 su 773.800 consegnate, pari al 73,1 per cento del totale. Infine, 30.485 dosi sono state somministrate a persone ultra 90enni (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr