Piazza Affari torna a salire: STM regina del Ftse Mib grazie a effetto Apple, bene Enel alla vigilia dei conti

Finanzaonline.com ECONOMIA

Sul versante opposto ha sofferto oggi Moncler (-2,58%) all'indomani dei conti trimestrali che comunque hanno battuto le attese

In attesa dell'annuncio della Federal Reserve sui tassi, tiene banco la stagione delle trimestrali con numeri solidi da parte delle big Tech con Apple, Alphabet e Microsoft andate tutte oltre le attese.

La migliore di giornata è stata però Stm (+2,08%) in scia ai conti record di Apple che nel 2020 ha rappresentato il 24% dei ricavi di STM. (Finanzaonline.com)

Se ne è parlato anche su altri media

Nella seduta del 30 luglio il Ftse Mib ha ceduto lo 0,6% penalizzato dall’andamento di alcune società che hanno pubblicato I conti trimestrali come Saipem, Enel e Nexi. Finale di settimana in rosso per le Borse europee - dopo due giorni di buoni rialzi e la trimestrale Amazon a sgonfiare gli entusiasmi a Wall Street. (Il Sole 24 ORE)

- MILANO, 30 LUG - Piazza Affari è debole in linea con le altre Borse, prima le asiatiche e poi le europee (Ftse Mi b-0,6%) appesantita anche da alcuni titoli che hanno diffuso o devono diffondere le semestrali. (Tiscali.it)

Alle 20 italiane è prevista la pubblicazione del comunicato finale della Fed e mezz’ora dopo l’appuntamento è con la conferenza stampa del chairman Powell. In avvio di seduta l’eurodollaro è stabile a 1,181 (-0,05%) mentre tra le commodity il future con consegna ottobre sul petrolio Brent sale dello 0,4% a 73,8 dollari al barile. (Money.it)

Allarme sulle blue chip cinesi Chiusura dunque in netto ribasso per le borse cinesi, che si fermano sui minimi dell’anno, complici le ultime mosse del governo e il crollo della borsa di Hong Kong. Inizio di settimana in salita per le Borse europee che, in scia a quelle asiatiche, si muovono tutte all’insegna della debolezza. (Corriere della Sera)

Anche Francoforte dimezza il ribasso iniziale (-0,66%), malgrado la crescita del pil tedesco dell'1,5% sia stata inferiore alle attese. I conti aiutano Leonardo (+2,13%) ed Eni (+1,32%) mentre il possibile risiko bancario spinge Bper (+2,09%) non Banco Bpm (-0,49%). (La Gazzetta del Mezzogiorno)

I vertici di Telecom Italia TIM hanno confermato le stime finanziarie per il 2021, aggiornate lo scorso 19 luglio 2021. Alle 10.25 il FTSEMib era in progresso dello 0,38% a 25.183 punti, mentre il FTSE Italia All Share perdeva lo 0,37%. (SoldiOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr