PostePay: la carta scelta da molti 29 milioni di italiani, un successo inarrestabile

InformazioneOggi.it INTERNO

Soprattutto scelta perché rappresenta il giusto equilibrio tra uso “fisico” con l’uso digitale.

PostePay: la carta scelta da molti 29 milioni di italiani, un successo inarrestabile. Ma anche la carta prepagata PostePay è molto diffusa tra gli italiani.

Le cifre di PostePay:. 18,6 milioni di clienti;. 4,9 milioni di SIM e linee telefoniche fisse;. 28,3 milioni di carte di pagamento di queste 20,8 milioni rappresentano le prepagate;. (InformazioneOggi.it)

Ne parlano anche altre fonti

È un po’ quello che sta succedendo in zona Nazareno, dove il segretario dem contava di chiudere la partita entro oggi ma a questo punto rimane in sospeso il giudizio di Carlo Calenda, che aveva dato il via libera all’accordo quattro giorni fa ma ora il quadro è mutato di nuovo e quindi tutto viene rimesso in discussione Quando Enrico Letta prova a far combaciare i colori su un lato, ecco che dall’altra parte si crea il disordine. (L'HuffPost)

Ecco perché, ha spiegato Letta, "questi accordi elettorali sono a difesa della Costituzione" (askanews) - "Oggi sono contento di poter presentare qui, per parte nostra, questo accordo elettorale che è necessario perché questa legge elettorale, nella parte uninominale, obbliga a fare accordi elettorali, la solitudine è penalizzante" e "porterebbe a un parlamento a trazione delle destre. (Tiscali Notizie)

(askanews) – “Oggi sono contento di poter presentare qui, per parte nostra, questo accordo elettorale che è necessario perché questa legge elettorale, nella parte uninominale, obbliga a fare accordi elettorali, la solitudine è penalizzante” e “porterebbe a un parlamento a trazione delle destre. (Agenzia askanews)

Sia noi sia Sinistra italiana abbiamo detto sì all’accordo col Pd , dobbiamo fare una grande intesa per il Paese per la democrazia, per la giustizia sociale e ambientale. “Andiamo da Letta con alto senso di responsabilità. (Il Fatto Quotidiano)

"Sono contento dell'accordo elettorale" con Europa Verde e Sinistra Italiana, "che è necessario perché la parte uninominale dell'attuale legge elettorale obbliga a fare accordi elettorali. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, nella conferenza stampa congiunta con il portavoce di Europa Verde, Angelo Bonelli, e il segretario di si, Nicola Fratoianni, in corso al Nazareno. (Tiscali Notizie)

Che non è un matrimonio d’amore, per carità, ma di certo sembra presentare convergenze maggiori rispetto a questo con Sinistra italiana e Verdi. In tal senso Enrico Letta è stato chiaro: non ci sono margini per riaprire il dialogo con i 5 Stelle, “abbiamo fatto una scelta di coerenza“ (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr