Lgbt e dintorni L’epurazione è un vizio antico

Lgbt e dintorni L’epurazione è un vizio antico
Più informazioni:
QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

Davide. Rondoni. I gay con la divisa lo sono meno di quelli che sfileranno alla parata con le piume?

Al Pride di Bologna, gli organizzatori che godono dell’appoggio del Comune e delle Istituzioni, oltre che di Amazon, Netflix, Coca-Cola & co, escludono dalla partecipazione un’associazione Lgbt eccetera delle forze dell’ordine.

Che ciò avvenga nella città che finge di festeggiare Pasolini mentre contraddice il suo pensiero non è una coincidenza. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Su altri media

Rivolta Pride critica le forze dell’ordine, come istituzione e luogo di violenza sessista. "Ma se vengo aggredita da un banda di omofobi io mi rivolgo alle forze dell’ordine. Bologna, 24 giugno 2022 - "Un grande errore escludere l’associazione delle forze dell’ordine Lgbt. (il Resto del Carlino)

Sette carri (contro i quattro del 2021), poi la garanzia di accessibilità totale per le persone in carrozzina, niente percussioni, tappi per le orecchie per chi ha problemi acustici e volontari con la fascia viola al braccio disseminati nel corteo, ai quali segnalare le molestie E per farsi sentire quest’anno gli organizzatori del Rivolta Pride puntano a sfondare quota 50mila presenze, superando anche le 30mila dell’anno scorso, frutto della mobilitazione per #moltopiùdiZan. (La Repubblica)

Assolutamente no, ci si deve andare. Ognuno come gli va" (La Repubblica)

Eventi Bologna, cosa fare nel weekend del 24, 25 e 26 giugno 2022

Decine di migliaia di persone hanno sfilato in corteo a Bologna in occasione del Pride, che quest'anno scende in piazza con l'associazione Rivolta Pride al grido di "La rivolta è desiderio", rivendicando il diritto della comunità Lgbtq+ e delle minoranze discriminate di attraversare e vivere serenamente gli spazi pubblici", ma anche condannando duramente la sentenza della Corte di cassazione Usa che cancella il diritto all'aborto negli Stati anno le calze a rete tirate su fino alle ascelle, le piume sulla testa, i glitter sugli occhi, le tute dorate e la crema solare. (La Repubblica)

A parlare sono i consiglieri della Lega di Ferrara Luca Caprini, Francesca Savini e Catia Pignatti, che ritengono “vergognoso che i sedicenti paladini della lotta contro le discriminazioni siano i primi a praticarla e a promuovere atteggiamenti di divisione ed esclusione”. (Estense.com)

Bologna, 24 giugno 2022 - Quello di questa settimana a Bologna il weekend rovente, scoppiettante ma soprattuto colorato. Ingresso gratuito. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr