No Green pass, Draghi condanna le violenze: «L’assalto alla Cgil? Intimidazione inaccettabile»

Open INTERNO

Dopo l’assalto da parte di alcuni manifestanti alla sede della Cgil di Roma, Mario Draghi ha telefonato oggi al Segretario Generale Maurizio Landini, per esprimere a lui e a tutto il sindacato la piena solidarietà del Governo.

Draghi «condanna le violenze che sono avvenute oggi in varie città italiane.

L’episodio si è verificato oggi, 9 ottobre, nel corso della manifestazione contro il Green pass. (Open)

Se ne è parlato anche su altri media

Domani ci sarà lo sciopero generale proclamato dai sindacati di base. Lo sciopero generale di domani serve proprio a riportare al centro dell'agenda politico sindacale i veri problemi del paese. (L'AntiDiplomatico)

No Green Pass, la linea intransigente di Draghi contro gli attacchi alla ripresa di Tommaso Ciriaco. Dopo la condanna all’azione squadrista il premier potrebbe visitare la sede della Cgil nei prossimi giorni. (la Repubblica)

Neanche un po', fanno sapere da Palazzo Chigi. Dunque, avanti con i vaccini: è la strategia vincente, quella che sta consentendo all'Italia di ripartire e all'economia di riprendersi. (ilGiornale.it)

Il presidente del Consiglio Mario Draghi "condanna le violenze che sono avvenute oggi in varie città italiane", si legge in una nota diffusa da palazzo Chigi nella giornata caratterizzata in particolare dai disordini a Roma, dove si è tenuta una manifestazione No Green Pass. (Adnkronos)

L’Italia è un Paese che ha caratteristiche particolari, dove il risparmio è molto più alto rispetto ad altri Paesi. Esiste ancora un risparmio molto forte che è quello sulle proprietà immobiliari: questa è una partita molto molto complessa. (Radio Radio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr