Israele, il presidente Rivlin incarica Netanyahu per cercare la maggioranza

Israele, il presidente Rivlin incarica Netanyahu per cercare la maggioranza
Notizie Oggi 24 ESTERI

Al momento Netanyahu avrebbe 52 seggi, secondo le dichiarazioni ufficiali dei partiti, mentre il capo delle opposizioni, Yair Lapid, potrebbe contare su 45 seggi.

Per formare un governo serviranno 61 seggi, da ottenere in 28 giorni per il premier uscente.

L’incarico di formare un nuovo governo è stato conferito nuovamente al leader di Likud, Benjamin Netanyahu, dal presidente Reuven Rivlin.

“Compito della Knesset decidere sull’idoneità di un candidato incriminato di servire come premier”, queste le parole del presidente Rivlin, riferendosi al processo nel quale è imputato Netanyahu

(Notizie Oggi 24)

Ne parlano anche altri media

Per la quinta volta nel corso della sua presidenza - prossima alla scadenza - Rivlin ha così affidato l'incarico a Netanyahu che nelle indicazioni dei partiti ha raggiunto 52 seggi contro i 45 del leader dell'opposizione Yair Lapid (laRegione)

In caso di fallimento, il presidente Rivlin avrà due opzioni: dare l'incarico a qualcun'altro o lasciare la mano alla Knesset. Ai nuovi deputati, di qualsiasi formazione, Netanyahu ha promesso di essere il loro primo ministro. (Vatican News)

«L’incarico a Netanyahu è una macchia che proietta una immagine negativa su Israele quale Stato di diritto», ha commentato. Ma Rivlin ha fatto la scelta più ovvia: Netanyahu, durante le consultazioni di lunedì, era stato indicato dalla maggioranza dei partiti. (Nena News Agency)

Israele: Rivlin affida l’incarico a Netanyahu

Sia Netanyahu che Lapid hanno offerto al tecno-colono di entrare a far parte di un loro governo ma finora il leader nazionalista non si e' sbilanciato. "Il presidente non aveva scelta, ma dare a Netanyahu l'incarico di formare un nuovo governo e' vergognoso e macchia Israele", ha commentato a caldo Lapid. (Notizie - MSN Italia)

Ma l'affidamento dell'incarico a Netanyahu, a suo parere, «proietta una immagine negativa su Israele quale Stato di diritto» «L'affidamento a Benyamin Netanyahu dell'incarico di formare il nuovo governo è una vergogna che rappresenta una macchia per lo Stato d'Israele»: lo ha affermato su Twitter il leader del partito centrista Yesh Atid, Yair Lapid (La Stampa)

Se Netanyahu mettesse le mani sui 6 seggi di Saar arriverebbe a 65: ben oltre la maggioranza necessaria in Parlamento. Un riluttante Reuven Rivlin ha affidato a Benyamin Netanyahu l'incarico di provare a formare il nuovo governo israeliano. (laRegione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr