Myanmar, migliaia per strada. Va in scena la Rivoluzione 5-2 | il manifesto

Myanmar, migliaia per strada. Va in scena la Rivoluzione 5-2 | il manifesto
Più informazioni:
Il Manifesto ESTERI

Si riferisce a ieri, 22 febbraio 2021, in cui compaiono 5 numeri 2 ma anche a quel 8888 (8 agosto 1988) in cui le piazze birmane si riempirono di una rivolta purtroppo finita male e che diede origine a quella «Generazione 88» che adesso fa da modello alla disobbedienza civile di queste ore.

Il 17mo giorno della protesta birmana inizia all’insegna di una sequenza di numeri: 22222, i «5-2».

IL NUMERO SIMBOLICO, il rimando storico, la strana magia dei numeri han fatto di ieri la manifestazione più straordinaria da che il 1 febbraio una giunta di militari ha preso il

(Il Manifesto)

La notizia riportata su altri giornali

La Ue ha deciso sanzioni mirate e il blocco degli aiuti umanitari diretti al governo di Naypyidaw. “L’Indonesia – ha detto Retno oggi – è preoccupata per la situazione e sostiene il popolo del Myanmar”. (AsiaNews)

Condividi. A Mandalay, la seconda città più grande del paese, si è tenuto il funerale per Thet Naing Win, 37 anni, uno dei due manifestanti uccisi dalle forze di sicurezza sabato scorso. "Esercito e polizia", si legge nel comunicato, "devono esercitare la massima moderazione e il massimo rispetto dei diritti umani e del diritto internazionale" (Rai News)

Kavi Chongkittavorn dell’Istituto di sicurezza e studi internazionali dell’Università Chulalongkorn di Bangkok ha affermato che la crisi del Myanmar è ora la crisi dell’Asean. L’esperto tailandese ha anche aggiunto che il Myanmar ha dato ad Asean numerosi grattacapi da quando è entrato nell’Associazione, nel 1997. (L'HuffPost)

Birmania: centinaia di migliaia di manifestanti in piazza

Il numero sta per 22 febbraio e rimanda immediatamente alla rivoluzione chiamata 8888, quella dell’8 agosto 1988: una rivoluzione pacifica che fu repressa nel sangue. Le etnie sembrano confluite in un unico popolo, tutti si sento fratelli di un’unica famiglia e lottano pacificamente, senza violenza, per le strade delle città del Myanmar (Città Nuova)

In un comunicato, diffuso sul . Tg3web : La polizia ha sparato nuovamente contro i manifestanti a Mandalay, la seconda città del Myanmar. Myanmar, repressione militare delle proteste: due morti (Di lunedì 22 febbraio 2021) Ennesimo fine settimana di proteste, il più sanguinoso dal colpo di Stato del primo febbraio, nelle principali città del Myanmar. (Zazoom Blog)

Oggi molti servizi sono alla paralisi per l'annunciato sciopero generale, che si innesta sulla strisciante campagna di disobbedienza civile, che va avanti ormai da oltre due settimane. ono diventati centinaia di migliaia i manifestanti scesi oggi in piazza in Birmania, in quella che la Bbc definisce una delle più grandi marce recenti contro il golpe militare, sfidando la minaccia dei militari ai dimostranti che avrebbero "rischiato la vita". (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr