Renault, Nissan e Mitsubishi lanceranno 35 nuove auto elettriche entro il 2030

Gamereactor Italia ECONOMIA

Obiettivo che verrà raggiunto spendendo 23 miliardi di euro in veicoli elettrici nei prossimi cinque anni.

Il sistema sarà chiamato All-Solid State Battery Technology (ASSB) e punta a essere prodotto in serie entro il 2028.

Infine, dichiarano che l'Alliance mira ad avere oltre 25 milioni di auto connesse al suo sistema cloud entro il 2026 e che spera di essere il primo mercato di massa a portare l'ecosistema di Google sulle sue auto

a precedentemente annunciata Alliance tra Nissan, Renault e Mitsubishi Motors ha finalmente condiviso i suoi piani per creare una piattaforma di 35 veicoli elettrici, tra i tre marchi automobilistici, entro l'anno 2030. (Gamereactor Italia)

La notizia riportata su altri media

Il successore di Nissan Micra sarà costruito sulla nuova piattaforma CMF B-EV Alliance. Nissan nuova auto elettrica: la casa automobilistica ha annunciato un nuovo veicolo elettrico compatto in arrivo sui mercati europei. (Quotidiano Motori)

La Nissan Micra avrà una degna sostituta e questa sarà una compatta 100% elettrica. La nuova auto elettrica farà parte della nuova roadmap Alliance 2030. (Tech Princess)

e Mitsubishi Motors Corporation, membri di una delle principali alleanze automobilistiche del mondo, hanno annunciato progetti e azioni comuni per accelerare e plasmare il loro futuro condiviso verso il 2030, concentrandosi sulla catena del valore della mobilità. (ferpress.it)

L'uso di piattaforme comuni nei prossimi anni passerà dal 60% di oggi a oltre l'80% dei 90 modelli dell'alleanza che saranno in vendita nel 2026. Saranno cinque le piattaforme comuni dedicate ai veicoli elettrici, che copriranno il 90% della produzione (Lo Speciale)

Il costruttore è fiducioso che come l’iconica Micra questo nuovo modello venga accolto con grande entusiasmo dai clienti in Europa. (TuttoTech.net)

Nei prossimi anni verrà anche ottimizzato l’uso di piattaforme comuni, passando dal 60% di oggi a più dell’80% nel 2026 per i 90 modelli dell’Alleanza con evidenti benefici in termini di spese di sviluppo e produzione. (siciliareport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr