Covid: aumentano pazienti in reparti e intensiva; 360 morti, numero più alto quarta ondata

Covid: aumentano pazienti in reparti e intensiva; 360 morti, numero più alto quarta ondata
Sky Tg24 INTERNO

Secondo il report, i nuovi casi di coronavirus segnalati nel nostro Paese nelle ultime 24 ore sono stati 186.253 (il giorno prima erano stati 184.615). GUARDA IL VIDEO: Covid, i numeri di oggi spiegati da Sky TG24

ale il numero dei pazienti positivi al Covid negli ospedali, sia nei reparti ordinari sia in terapia intensiva.

È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute del 14 gennaio. (Sky Tg24 )

Su altre testate

Covid, la variante Omicron predominante. «In Italia il 3 gennaio scorso la variante Omicron» del Covid «era predominante, con una prevalenza stimata all’81%, con una variabilità regionale tra il 33% e il 100%». (Secolo d'Italia)

Sono stati 360, infine, i decessi. Positivi attuali in aumento a 2.398.828 (Termoli Online)

Attualmente positivi: 2.398.828 (+75.310). Nell'ultimo giorno sono morte 360 persone affette da Coronavirus per un totale di 140.548 decessi dall'inizio dell'epidemia. (Firenze Viola)

CAMPANIA DA LUNEDI' IN ZONA GIALLA

Il numero è inferiore rispetto al conteggio dei nuovi casi perché il calcolo è al netto dei guariti dal virus. Ci sono 186.253 nuovi casi di Covid nel bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute del 14 gennaio 2022. (Virgilio Notizie)

La regione con più contagiati è la Lombardia con 33.856 nuovi positivi, seguita da Emilia Romagna 20.346, Campania 20.206, Veneto 18.357, Lazio 15.307, Piemonte 14.609 e Toscana 11.859 Covid: 4.473 nuovi contagiati nel Bresciano, 33.856 in Lombardia e 186.253 in Italia. (Prima Brescia)

Lo ha spiegato il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Iss. Raddoppiano i contagi non associati a catene di trasmissione – Raddoppia il numero di nuovi casi Covid non associati a catene di trasmissione (649.489 contro 309. (Nuvola Tv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr