“Quello che fa le indagini lo abbiamo messo noi”, il sottosegretario leghista agita il governo

“Quello che fa le indagini lo abbiamo messo noi”, il sottosegretario leghista agita il governo
Today.it INTERNO

Sono parole pesantissime quelle dette dell’uomo del Mef, che lavora per il Ministro dell’Economia.

Non teme ripercussioni giudiziarie perché appunto “quello delle indagini ce lo abbiamo messo noi”.

“Quello che fa le indagini sulla Lega lo abbiamo messo noi”.

Salvini perché "la politica deve essere la prima ad agire con onestà e trasparenza

Sottosegretario Durigon è un caso, "peggio di Siri". Il Movimento 5 Stelle sta valutando una mozione di revoca dal ruolo di sottosegretario per Claudio Durigon. (Today.it)

La notizia riportata su altri media

Eugenio Saitta, del Movimento 5 Stelle, interviene per porre all'attenzione dell'Aula quanto emerso dall'inchiesta di Fanpage: "Le parole di Durigon sono gravissime, è un sottosegretario del ministero dell'Economia, perché fa sorgere dubbi sulla Guardia di Finanza". (Fanpage.it)

Duro scontro verbale in aula alla Camera tra M5S e Lega sulle affermazioni del sottosegretario al Mef e deputato leghista Claudio Durigon. L'inchiesta ripercorre anche la vicenda dei 49 milioni - ha detto in aula il deputato M5S - che non è solo giornalistica ma giudiziaria. (Adnkronos)

E in molti già cominciano a ragionare ad alta voce dell'opportunità di voltare pagina e archiviare la stagione della gestione Durigon Non è un segreto per nessuno: Claudio Durigon punta alla presidenza della Regione Lazio. (Fanpage.it)

Durigon è indifendibile, ora si dimetta

Alta tensione nell’Aula della Camera tra Lega e Movimento 5 stelle dopo il voto sulle pregiudiziali al dl riaperture. Subito dopo il leghista Edoardo Ziello replica stizzito, chiedendo di “pensare a quello che ha detto la sottosegretaria Macina”. (Il Fatto Quotidiano)

Il deputato di FdI sulle elezioni per il sindaco di Roma: "Noi abbiamo fatto consultazioni con società civile". (LaPresse) “Non mi occupo di gossip”. Rampelli poi parla delle elezioni amministrative per il sindaco di Roma: “Noi abbiamo fatto consultazioni con persone provenienti dalla società civile – spiega il deputato FdI – Noi siamo gli outsider, dobbiamo incalzare e riprenderci il diritto a governare Roma e il Lazio” (LaPresse)

E bastano per chiedere le immediate dimissioni di chi le ha pronunciate, ovvero il leghista Claudio Durigon. Durigon in grado di condizionare l’inchiesta sulla Lega? (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr