Prenotare il vaccino anti Covid in Veneto: l'odissea dei disabili, il portale non li accetta

Prenotare il vaccino anti Covid in Veneto: l'odissea dei disabili, il portale non li accetta
ilgazzettino.it INTERNO

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Gente che è inserita nell'elenco della legge 104 del 1992 e che deve avere il siero.

Disabili veri.

Il governatore Luca Zaia e l'assessore Manuela Lanzarin annuiscono: è da giorni che in Regione arrivano segnalazioni di persone disabili che non riescono ad accedere al portale delle prenotazioni per le vaccinazioni anti-Covid. (ilgazzettino.it)

Su altre fonti

Gli ospedali del Veneto vedono ricoverate 1957 (-18) persone nelle varie aree non critiche, 1708 delle quali ancora positive, e 319 (-4) in terapia intensiva, di cui 16 ora negativizzate. Questi i dati dei singoli nosocomi: 110 a Borgo Roma (di cui 18 in terapia intensiva), 64 a Borgo Trento (di cui 15 in terapia intensiva), 76 a Legnago (di cui 8 in terapia intensiva), 1 in terapia intensiva a San Bonifacio, 102 a Villafranca di Verona (di cui 16 in terapia intensiva), 2 a Bussolengo, 52 a Negrar (di cui 5 in terapia intensiva) e 36 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva). (VeronaSera)

Il traguardo fissato dal governo è di raggiungere la soglia di 500mila vaccinazioni al giorno n Italia sono oltre 8 milioni le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19, secondo i dati del ministero della Sanità. (Primocanale)

Nei giorni scorsi la protesta simbolica di bar e ristoranti era stata caratterizzata da un annuncio funebre esposto all'esterno dei locali, una richiesta di aiuto per le difficoltà determinate dalle continue chiusure a singhiozzo" La proposta accolta all'unanimità dalla commissione verrà approvata dalla Giunta comunale. (L'Unione Sarda.it)

Covid-19 in Veneto, cala il numero dei positivi ma non quello dei ricoveri in ospedale

Si tratta della stessa procedura, anche in relazione all’orario, già utilizzata per l’avvio delle prenotazioni per le precedenti fasce di popolazione come gli over80, le persone tra 79 e 75 anni e poi tra 74 e 70 anni. (Riviera24)

I dati della settimana in corso saranno influenzati al ribasso dalla doppia festività. La messa in sicurezza della popolazione anziana è un obbligo, ma non un lasciapassare per riprendere le attività senza regole (Il Sole 24 ORE)

Negli ospedali del Veneto sono presenti 1975 (+3) persone nelle varie aree non critiche, 1720 delle quali ancora positive, e 323 (+8) in terapia intensiva, di cui 20 ora negativizzate. È del 2,53% l'incidenza dei tamponi positivi sul totale di quelli effettuati nelle ultime 24 ore in Veneto, dove di contano 264 pazienti in terapia intensiva, oltre a quelli Covid. (Verona Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr