Pioli: “Fiorentina ben allenata, è tra le squadre forti”

Pioli: “Fiorentina ben allenata, è tra le squadre forti”
fiorentinanews.com SPORT

Mi preoccupa invece l’Atalanta, che per la prima volta non ha le coppe”

Non sarà semplice riuscire a ripetersi e raggiungere un punteggio alto in classifica perché tante squadre si toglieranno punti tra loro negli scontri diretti.

Ci sono tante squadre forti e tra queste c’è la Fiorentina, che è davvero ben allenata.

Un passato nella Fiorentina prima da giocatore e poi da allenatore, Stefano Pioli è sempre rimasto molto legato alla piazza fiorentina. (fiorentinanews.com)

La notizia riportata su altri media

MilanNews.it. foto di Antonio Vitiello. Nel corso della sua intervista alla Gazzetta dello Sport, l'allenatore del Milan Stefano Pioli ha parlato diffusamente del nuovo acquisto Charles De Ketelaere. Nello specifico ha parlato delle sue potenzialità: "In prospettiva, in due-tre anni, può diventare un top europeo. (Milan News)

Temo l’Atalanta e anche la Fiorentina”. Parla così a La Gazzetta Dello Sport il tecnico del Milan ed ex viola Stefano Pioli: “Sarà un’altra corsa lunga e difficile, ancora più equilibrata: sarà difficile ripetere un punteggio alto perché tante squadre si toglieranno punti tra loro”. (Fiorentina.it)

Ho introdotto verticalità e scambio di posizioni nel mio calcio dopo il primo anno di Firenze Il manifesto di Pioli: "Lettura spazi, verticalità e scambio di posizioni. (TUTTO mercato WEB)

Dopo De Ketelaere e Origi: Pioli traccia le linee del calciomercato del Milan

John Elkann vede l’Inter più avanti? Non sono passate inosservate le frasi di Stefano Pioli, tecnico del Milan, durante la scorsa stagione che ha condotto i rossoneri in cima alla classifica finale della Serie A. (Tutto Juve)

Il tecnico campione d'Italia in redazione: "In Champions faremo tesoro dell’ultima esperienza. Dal mare alla montagna: cercherà di conservare la vetta della Serie A. (La Gazzetta dello Sport)

Oltre un certo livello il club credo non voglia e non possa arrivare. Non vogliamo sostituire chi se ne è andato con dei sosia, anche perché un altro Kessie non c’è. (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr