Cos'è successo allo yacht di Flavio Briatore?

Elle INTERNO

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI ELLE.IT Il colore più sublime dell'estate è (sempre) il bianco ed ecco come indossarlo in questa stagione LEGGI ORA Nanni Moretti c'è!

LEGGI ORA Più je ne sais quoi per tutte!

È salpato definitivamente verso nuovi lidi lo spettacolare yacht Force Blue di Flavio Briatore, orgoglio non solo del patron del Billionaire, ma anche dei nostri mari.

Il Force Blue è stato venduto all'asta per 7 milioni di euro. (Elle)

Ne parlano anche altre fonti

Per Flavio Briatore è il momento delle rivendicazioni. "Lo yacht svenduto dallo Stato". Nel frattempo, nonostante l'andamento altalenante della vicenda giudiziaria, lo yacht confiscato di Flavio Briatore è stato messo all'asta, nonostante i suoi legali abbiamo provato a evitarlo con tre istanze. (Gossip Fanpage)

Nella sua intervista ha raccontato il suo spavento per il malore a Baku. Flavio Briatore torna a parlare dopo il brutto incidente avvenuto lo scorso weekend a Baku. FLAVIO BRIATORE RICOVERATO, LA REAZIONE DI ELISABETTA GREGORACI ALLA NOTIZIA È ELOQUENTE. (instaNews)

Sempre in merito al Force Blue e all’acquisto di Ecclestone dichiara: “Siamo amici dai tempi in cui iniziavo in Formula Uno Quindi aggiunge: “Chiunque dovesse vincere, è stato fatto un danno enorme o a me oppure allo Stato: il Force Blue valeva circa 20 milioni di euro“. (Virgilio Notizie)

È il secondo annullamento da parte della Corte di Cassazione della decisione della Corte di appello di Genova. Ma nel frattempo, a gennaio, lo Stato l’abbia già venduto lo yacht a Bernie Ecclestone, storico amico di Briatore. (L'HuffPost)

Il Force Blu dell’imprenditore è già stato (s)venduto all’ex patron della Formula 1 Bernie Ecclestone. La corte di Cassazione annulla la sentenza sul sequestro del mega yacht di Flavio Briatore, ma è troppo tardi. (SoloDonna)

Infatti adesso lo yacht è finito nelle mani di una società di Bernie Ecclestone dopo un giro infinito fatto di ricorsi e Tribunali, ma anche confische e carte bollate. Che dopo alcuni mesi aveva deciso di vendere all’asta per evitare le spese di mantenimento dello yacht. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr