Anticipo vaccini anticovid per fascia 5-11 anni, lunedì potrebbe arrivare ok definitivo

Anticipo vaccini anticovid per fascia 5-11 anni, lunedì potrebbe arrivare ok definitivo
AbruzzoLive SALUTE

Palù ha sottolineato poi che il quadro sta mutando anche per i più piccoli.

I dati dell’epidemia ci stanno dicendo che la categoria da 4 a 11 anni è quella che presenta il maggior numero di casi incidenti.

Per i bambini, spiega Palù, il quadro sta cambiando e “il rischio dell’infezione sta diventando molto superiore al rischio del vaccino”.

“Se prima il 2% dei bambini contraevano l’infezione con la variante Alfa, oggi – ha detto il presidente Aifa – stiamo arrivando al 25-30 per cento. (AbruzzoLive)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sul vaccino anti-Covid per la fascia bambini 5-11 anni "l'Ema potrebbe anticipare una decisione già tra oggi e domani". Quindi" l'obbligo del vaccino anti-Covid per la fascia 5-11 anni "non si può escludere" ed "è una valutazione che verrà fatta progressivamente". (Adnkronos)

È pertanto ragionevole la proposta di abbassare la durata del certificato a nove mesi. Alla domanda ‘quanto crescerà ancora il contagio?’: (L'HuffPost)

«Il Green pass rafforzato è una misura di tutela, chi frequenta dei luoghi per piacere o per l'attività ludica mette a rischio gli altri se non vaccinato. In seguito alla decisione dell'Ema, «può arrivare una decisione dell'Aifa entro 24 ore» e su quando potrebbero partire le vaccinazioni anti-Covid in Italia nei bambini 5-11, Palù ha sottolineato «possibile anche da lunedì». (Leggo.it)

Covid: in Italia 12.448 casi e 85 decessi

Vaccini Covid 5-11 anni, nodo Green pass. Lunedì prossimo, verosimilmente, potrebbero quindi partire le vaccinazioni per i bambini dai 5 agli 11 anni. Quando si potrà iniziare a vaccinare i bambini Si attende il via libera dell'Ema e dell'Aifa ai vaccini anti Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni. (Virgilio Notizie)

Sulla crescita del contagio, Palù non si mostra allarmista, sostenendo di essersi aspettato “una recrudescenza invernale, ma grazie ai vaccini non è esponenziale. “Per decidere sul vaccino obbligatorio andrebbe valutato l’impatto biologico, clinico ed epidemiologico del virus. (Imola Oggi)

In lieve risalita i decessi con 85 morti comunicati oggi contro gli 83 di ieri: il totale delle vittime da inizio pandemia sale a 133.415 (LaPresse) – Sono 12.448 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, dato in aumento rispetto ai 10.047 di ieri. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr