Scoperta a Como fabbrica abusiva di pezzi di ricambio per mezzi Iveco

varesenews.it ECONOMIA

Sono state rinvenute numerosissime scatole ancora imballate, contenenti pezzi di ricambio per motori “non originali e compatibili con i modelli IVECO”, di provenienza extra UE, che venivano estratti, marchiati con i loghi del noto brand e nuovamente confezionati in scatole, comprensive di codice a barre ed etichette, del tutto identiche a quelle originali, con tanto di dicitura apposita “genuine parts” (pezzi originali). (varesenews.it)

Su altri giornali

Evidentemente il pezzo originale da più garanzie di perfetto funzionamento rispetto a quello non originale. La fabbrica era in grado, visto l’elevato numero di pezzi di ricambio sequestrati, di mettere sul mercato una vastissima quantità di pezzi di ricambio evidentemente contraffatti (ClubAlfa.it)

Una volta all'interno, le Fiamme Gialle hanno potuto scoprire stampanti che servivano a riprodurre i loghi automobilistici contraffatti. L'operazione della Guardia di Finanza è stata possibile anche grazie all'aiuto dei periti di Iveco (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr