«Terza dose e antinfluenzale insieme solo per gli over 80 e immunocompromessi». Dal 28 ottobre il secondo prenotabile e gratuito per alcune categorie

L'Eco di Bergamo INTERNO

Lo comunica in una nota la Direzione generale Welfare della Regione in merito alla somministrazione delle terze dosi in Lombardia e alla co-somministrazione vaccino anti Covid-19 e vaccino antinfluenzale.

«Regione Lombardia conferma che, al momento, la terza dose è offerta in co-somministrazione con l’antinfluenzale presso i centri vaccinali solo a cittadini over 80 e a cittadini immunocompromessi». (L'Eco di Bergamo)

Ne parlano anche altre fonti

Partirà venerdì la vaccinazione combinata anti-Covid e antinfluenzale per gli ultraottantenni (11mila in tutto) del circondario. Per quanto riguarda più in generale la prosecuzione della terza dose, si procederà nell’ordine con ospiti delle strutture residenziali, operatori socio sanitari e infine gravemente vulnerabili e persone con più di 60 anni. (Il Resto del Carlino)

Dubbi scientifici e soprattutto etici sull’opportunità della terza dose per gli operatori sanitari. di Salvatore Mazzeo. 13 OTT - Gentile Direttore,. I dati su cui si basano le agenzie del farmaco derivano da uno studio su 306 soggetti che ha mostrato che una terza dose di vaccino aumenta il titolo anticorpale. (Quotidiano Sanità)

“Siamo ancora in pandemia – le sue parole, riportate da Skytg24.it – ma abbiamo oltre il 75% dei cittadini europei completamente vaccinati (con doppia dose). Ed è questa la strada su cui andremo avanti”. (Il Sussidiario.net)

Covid, si ammalano più stranieri: ma è boom vaccini

Seguiranno a rotazione, mercoledì 13 ottobre, altri 30 ospiti e gli anziani autosufficienti ospitati a Casa Cardani. (Oggi Treviso)

L’Azienda USL di Modena ha deciso di ringraziare tutti i volontari con la consegna di un attestato di merito nei vari Punti Vaccinali della provincia. In particolare, saranno 1100 per Modena, 500 per Carpi, 450 per Sassuolo, 350 per Mirandola, 250 per Castelfranco Emilia, 200 per Vignola, 150 per Pavullo (La Gazzetta di Modena)

In rapporto al numero complessivo di assistiti, 86,8 su 1.000 nel primo caso e 65,2 nel secondo. Il Covid ha colpito, dall’inizio della pandemia, 2.480 stranieri extra UE e 1.011 Ue. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr