ANPI Biella Centro su fatti di Civitanova Marche: “Grande sdegno, vicini a famiglia di Alika”

ANPI Biella Centro su fatti di Civitanova Marche: “Grande sdegno, vicini a famiglia di Alika”
newsbiella.it INTERNO

Siamo vicini alla famiglia di Alika, questo il nome della vittima, e della Comunità nigeriana che ha perso un amico e fratello.

Un fratello anche nostro.

Il Direttivo ANPI Sezione “Staffette Garibaldine” di Biella Centro Il Comitato provinciale si associa nello sdegno e nella solidarietà alla famiglia”

Riceviamo e pubblichiamo:. “I fatti di Civitanova Marche arrivano come un pugno allo stomaco, perché in una società che si definisce civile non è concepibile, nel 2022, che una persona uccida un altro essere umano con la stessa stampella, che il secondo usava per sorreggersi da un' invalidità, e lo finisca a mani nude, modalità che rimanderebbe all'età della pietra e non dovrebbe succedere in un mondo di persone evolute, sempre se l' aggressore si possa definire tale. (newsbiella.it)

Su altri giornali

Amnesty International Marche annuncia la propria partecipazione alla manifestazione in programma per le 14 di oggi, quando dal piazzale dello stadio un lungo corteo di nigeriani, italiani e rappresentanti delle varie etnie raggiungerà piazza XX Settembre per ricordare Alika Ogorchukwu, l’ambulante ucciso lo scorso venerdì, in corso Umberto I, da Filippo Ferlazzo. (il Resto del Carlino)

In testa al 'serpentonè anche la moglie di Alika, Charity Oriakhi: «mio marito era una persona buona e tranquilla con tutti, giocava e salutava tutti. Il 39enne venditore ambulante nigeriano è stato ucciso il 29 luglio in strada con percosse e 'schiacciatò a terra, dopo aver chiesto l'elemosina dal 32enne salernitano Filippo Ferlazzo ora in carcere. (ilmessaggero.it)

L'obiettivo del corteo è di dare un segno contro l'indifferenza e di sostenere la famiglia di Alika. Di conseguenza,. 'Tutti abbiamo diritto di essere vivi'. Il corteo è partito dallo stadio, presenti i sindaci di Civitanova Ciarrapica e di San Severino . (il Resto del Carlino)

Orfini a Civitanova fa le veci di Letta: «Si deve lavorare tutti i giorni per bonificare il clima d'odio» (Foto)

Roma, 5 ago. (askanews) – Una manifestazione in solidarietà con la famiglia di Alika Ogochukwu, l’ambulante nigeriano ucciso a Civitanova Marche. Domani si terrà un corteo nella città. La mobilitazione è stata indetta dal Comitato 29 luglio. (Agenzia askanews)

Corteo per Alika, pullman in arrivo. «Ancora una settimana per il funerale». CIVITANOVA - L'ultimo saluto a San Severino dovrebbe slittare al prossimo fine settimana. Una porzione del parcheggio del piazzale antistante lo stadio sarà chiusa dalla mattina e resterà riservata ai partecipanti al corteo. (Cronache Maceratesi)

Si deve lavorare tutti i giorni per bonificare il clima di odio, non solo quando accadono tragedie come questa». Eppure questa vicenda ha gettato una macchia sulla città, oggi al mare c’era pochissima gente, tanti non sono venuti perché sapevano della manifestazione» (Cronache Maceratesi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr