Papa Francesco: all'Azione cattolica, "la sintesi tra Parola e vita continui a caratterizzare i percorsi formativi dell'Ac"

Papa Francesco: all'Azione cattolica, la sintesi tra Parola e vita continui a caratterizzare i percorsi formativi dell'Ac
Servizio Informazione Religiosa ESTERI

“Possiamo chiederci cosa significa questa parola ‘azione’ – ha detto Bergoglio – e soprattutto di chi è l’azione.

Anche i vostri programmi, pertanto, si propongono di ritrovare e annunciare nella storia i segni della bontà del Signore”.

Vi invito allora a far sì che la ricerca di una sintesi tra Parola e vita, che rende la fede un’esperienza incarnata, continui a caratterizzare i percorsi formativi dell’Azione cattolica”

“Desidero offrirvi qualche spunto per tornare a riflettere sul compito di una realtà come l’Azione cattolica italiana, in modo particolare dentro un tempo come quello che stiamo vivendo”. (Servizio Informazione Religiosa)

La notizia riportata su altri giornali

Vescovi e cardinali andranno a presentarsi non più alla Cassazione, ma alla normale istanza di primo grado. Conclude la riflessione così, Bergoglio: “Se accade una cosa del genere tu, non sarai più il pastore, vicino al popolo: sentirai solo di essere un'eminenza". (AGI - Agenzia Italia)

Una giornata di grande devozione nei confronti del Santo calabrese più conosciuto e amato nel mondo». Al nostro Santo, oggi, porgiamo una preghiera affinché ci aiuti a superare le onde di questa situazione sanitaria e ci porti, finalmente, in un lido sicuro. (Corriere di Lamezia)

“Con la preghiera del Rosario”, spiega la nota del dicastero pontificio – ogni giornata del mese è caratterizzata da un’intenzione di preghiera per le varie categorie di persone maggiormente colpite dal dramma della pandemia“. (L'Occhio)

Il Rosario di Papa Francesco per invocare la fine della pandemia, orario del 1 maggio

Io l'ho presa e l'ho fatta alzare dal divano, le ho detto di vestirsi per andare via" "Abbiamo chiacchierato un po' - si legge ancora nella denuncia - gli altri hanno fumato e bevuto, io non ho bevuto né fumato". (Yahoo Notizie)

Papa Francesco: modificato l’ordinamento giudiziario. Nuovo Motu proprio di Francesco che modifica l’ordinamento giudiziario dello Stato della Città del Vaticano. Grazie ad una novità introdotta dal Motu proprio di Papa Francesco, che modifica l’ordinamento giudiziario dello Stato vaticano promulgato nel marzo 2020, i cardinali e vescovi accusati di reati penali dai magistrati vaticani, se rinviati a giudizio, saranno processati dal Tribunale dello Stato della Città del Vaticano come tutti gli altri e non da una Corte di Cassazione presieduta da un cardinale, come avveniva fino ad oggi. (Papaboys 3.0)

Il 1° e il 31 maggio sarà Papa Francesco ad aprire e chiudere la preghiera, presso la Madonna del Soccorso all'interno della Basilica di San Pietro e presso la Cappella Gregoriana dove sono conservate le reliquie di San Gregorio di Nazianzeno. (Tv Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr