MODENA. DONNA DI 89 ANNI SBAGLIA CORTILE E MUORE SBRANATA DA 2 CANI

MODENA. DONNA DI 89 ANNI SBAGLIA CORTILE E MUORE SBRANATA DA 2 CANI
95047 INTERNO

Una donna di 89 anni è morta sbranata da due cani di razza Amstaff dopo essere entrata per errore, in stato confusionale, nel cortile di una villetta.

L’attacco è avvenuto davanti a una bimba, che era davanti al cancello della villa in attesa della madre.

Nella villa di Sassuolo al lavoro anche la polizia scientifica e il medico legale

La vittima, Carla Gorzanelli, ha perso la vita a pochi metri dalla propria abitazione da dove pare si fosse allontanata eludendo la sorveglianza della badante. (95047)

La notizia riportata su altri media

Quei cani hanno visto nella donna un pericolo per la bambina, ed hanno reagito di conseguenza con il drammatico risultato che tutti purtroppo conosciamo. (sassuolo2000.it - SASSUOLO NOTIZIE - SASSUOLO 2000)

ragedia a Sassuolo (Modena), dove una donna di 89 anni - Carla Gorzanelli - è morta sbranata da due cani di razza Amstaff dopo essere entrata per errore, in stato confusionale, nel cortile di una villetta. (Tuttosport)

I due cani l’hanno sbranata e non ha avuto chance di sopravvivenza. «Questa cosa va oltre i padroni - sospira - il fatto è che mia madre non doveva trovarsi lì» (Corriere della Sera)

Sbranata dai cani a Sassuolo. "Mia madre non si allontanava da sola, badante sconvolta"

"Dite alla famiglia della signora che noi siamo loro vicini, siamo sconvolti", prorompe in lacrime la proprietaria di casa. I cani di via Marco Polo al cospetto della signora sarebbero rimasti immobili e, in un primo momento, si sarebbero solo avvicinati alla donna. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Sbranata dai cani, i proprietari in lacrime: "Viviamo lo stesso dolore". Il tutto dopo essersi introdotta, probabilmente inconsapevolmente, nel giardino dell’abitazione dei padroni dei due cani. Una cosa è certa, – racconta Roberto Neri – non era lucida, potrebbe aver fatto di tutto (La Gazzetta di Modena)

Anche quando dovevano andare al giardino pubblico assieme alla badante bisognava sempre convincerla a uscire, non aveva voglia. Per tale motivo, è la sollecitazione dell’associazione dei consumatori, "chiediamo da tempo un patentino obbligatorio per chi possiede cani particolarmente potenti e potenzialmente pericolosi" (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr