Conte sorride alla LuLa e non si nasconde: che prova di forza dell'Inter nel derby

Conte sorride alla LuLa e non si nasconde: che prova di forza dell'Inter nel derby
TUTTO mercato WEB SPORT

Una prova di forza, nella gara più importante della stagione: l’Inter consolida il primo posto in classifica e prova a scappare.

Entusiasmo a mille, per una squadra che non ha neanche l’impegno, mentale e fisico delle coppe europee: ora anche Conte non si nasconde più.

Tutti promossi, dall’argentino a Lukaku passando per Perisic e Handanovic, in un pomeriggio da incorniciare per la BeneAmata.

Conte sorride alla LuLa e non si nasconde: che prova di forza dell'Inter nel derby. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altri media

Per questo Milan-Inter, invece, restano i cinque cambi in tre slot I cinque cambi nell’Inter sono stati fatti nei tre slot previsti. (Inter-News.it)

È nel quotidiano che Antonio Conte ha costruito la sua Inter e se la gode adesso, dopo la vittoria sul derby che vale il primo posto in classifica a +4 sul Milan. Dopo la partita le emozioni sono contrastanti: dalla gioia di aver reso felici i propri sostenitori alla tristezza per la scomparsa di Bellugi, ex nerazzurro. (Sky Sport)

E il momento migliore della sua squadra arriva in quello complicato per la società. La sintesi di tutto è racchiusa al minuto 57: Handanovic - De Vrij - Skriniar - Barella - Lukaku -Hakimi - Eriksen - Perisic - Lautaro. (La Gazzetta dello Sport)

Inter, difesa solida e ritorno della LuLa. Con Genoa e Parma prove di fuga

Le prossime gare contro Genoa e Parma daranno davvero il segnale sul livello di maturità". L'accoglienza dei tifosi fuori dallo stadio è stata davvero da brividi, pressante, ma al tempo stesso stimolante e positiva. (TUTTO mercato WEB)

La partita di oggi, contro un’ottima squadra come il Milan, ha dato conferma della nostra crescita A margine della sfida vinta contro il Milan, il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, ha parlato ai microfoni di Sky. (Calciomercato.com)

L’ultima prova di maturità di cui ha bisogno la squadra nerazzurra per dimostrare di essere pronta per il tricolore Handanovic e compagni hanno ricacciato indietro il Diavolo, che sognava il controsorpasso dopo la brutta figura con lo Spezia. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr