Verona, una lite tra due ragazzi scatena la maxi rissa di piazza Erbe.

Verona, una lite tra due ragazzi scatena la maxi rissa di piazza Erbe.
veronaoggi.it INTERNO

Alla fine sono stati condotti in questura tre ragazzi, uno dei quali però risultato estraneo ai fatti

Sarebbe nata da un banale diverbio tra due ragazzi la maxi rissa che ieri sera, venerdì, ha messo sottosopra piazza Erbe, tempio della movida veronese, facendo volare sedie e tavolini dei bar che a quell’ora, nel primo weekend in zona gialla, erano pressochè al gran completo.

Sul posto, per i controlli anti assembramenti, erano presenti gli agenti della polizia municipale oltre alle Volanti della questura di Verona, prontamente intervenuti nel tentativo di riportare la calma. (veronaoggi.it)

Ne parlano anche altre fonti

Una volta in Questura il 26enne ha continuato a tenere un comportamento minaccioso e aggressivo, finché gli sono state formalizzate le accuse. Un giovane di 26 anni, di Pozzuoli è stato arrestato dalla Polizia per una furibonda rissa scoppiata ieri sera a colpi di sedie in un bar in piazza Erbe, nel centro di Verona (Il Quotidiano del Molse)

Squadre tesissime ferme in mezzo al campo ad attendere il verdetto: il tocco c’è stato. Conegliano campione d’Europa, all'Agsm Forum di Verona vince la sua prima Champions contro le fortissime turche del VakifBank. (L'Arena)

n giovane di 26 anni, di Pozzuoli (Napoli) è stato arrestato dalla Polizia per una furibonda rissa scoppiata ieri sera a colpi di sedie in un bar in piazza Erbe, nel centro di Verona. Il bilancio include alcuni contusi, nessun ferito da trattare in ospedale nonostante i lanci di sedie e un plateatico devastato. (L'Arena)

Qualche bicchiere di troppo e volano anche le sedie. Rissa in Piazza Erbe

Una rissa furibonda a colpi di sedie, per futili motivi, è scoppiata ieri sera a Verona tra un gruppo di giovani riuniti in piazza Erbe. Il napoletano, invece, è accusato di lesioni finalizzate alla resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale. (isnews)

Sono stati i vigili del fuoco, dopo una complessa operazione, a liberare il corpo della sfortunata giovane In via Garigliano si sono recati anche i carabinieri con il comandante della Tenenza, il luogotenente Quintino Preite, e i vigili del fuoco. (Minformo)

Piazza che era come al solito presidiata dalle forze dell'ordine per controllare che tutti rispettassero le normative anti-Covid. Nella rissa sono volate anche sedie e sono dovuti intervenire agenti di polizia, polizia locale e carabinieri per interrompere la violenza e individuare le varie responsabilità. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr