Asili nido e Fase2, la Regione incontra gli educatori: "Pronti a lavorare in autonomia per dare ampliare aperture alla fascia 0-3 anni"

Riviera24 Riviera24 (Interno)

“Come Regione Liguria vogliamo far sopravvivere tutti i luoghi che si occupano dei bambini più piccoli.

Abbiamo stanziato 2 milioni di euro per la parte dai 7 ai 17 anni e 4 milioni di euro per la parte 0 – 6 anni.

Ne parlano anche altre testate

Roma, 21 mag – E’ ormai difficile capire se c’è davvero una categoria contenta dell’operato del governo per fronteggiare la crisi economica. “Il silenzio sui servizi educativi 0-6 è tombale dopo il dpcm sulle riaperture firmato dal premier Giuseppe Conte”, fanno sapere dal Comitato EduChiAmo. (Il Primato Nazionale)

Una protesta nel rispetto delle regole e del distanziamento sociale organizzata dal comitato nazionale EduChiAmo: "Il silenzio sui servizi educativi 0-6 è tombale dopo il DPCM sulle riaperture firmato dal Presidente Conte: parliamo di più di 10.000 le strutture in tutta Italia dimenticate anche dal Decreto Rilancio che oltre a non essere oggetto di alcun piano di riapertura – ha spiegato a Fanpage. (Milano Fanpage.it)

"Ho dovuto dire ai miei lavoratori che probabilmente cesserò l'attività, così come dovrò dirlo alle famiglie che mi hanno scelto. Questo perché c'è un vuoto normativo e non è stata più prevista la misura della cassa integrazione per asili nido e scuole dell'infanzia, ai quali non viene dato nemmeno il diritto di riaprire”. (La7)

“Il servizio nido deve essere messo nelle condizioni di ripartire, per i bambini, per le famiglie, per tutti i professionisti che ci lavorano”, conclude Bottan. E promuove una manifestazione di protesta sotto la Regione, a Milano, nella mattinata di giovedì 28 maggio. (Varesenews)

L’importo massimo concedibile sarà di €30.000,00 per ogni struttura e sarà assegnato secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse. (Castellinews.it)

«Ci hanno assicurato che i 15 milioni stanziati dalla Regione arriveranno entro le prossime tre settimane – aggiunge Sabrina Bonini -. Hanno indossato magliette bianche e portato con sé ciucci, bambole e orsacchiotti, rispondendo all’appello nazionale in 8 città del comitato EduChiAmo creato per fronteggiare l’emergenza Covid. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr